Curiosità

pubblicato il 11 ottobre 2015

Ducati SS Superlight Concept by Oberdan Bezzi

Una Scrambler con carena integrale e impostazione sportiva ripropone il mito della SS e della Superlight

Ducati SS Superlight Concept by Oberdan Bezzi

Oberdan Bezzi è un designer visionario. Forse è per questo motivo che piace così tanto agli appassionati e il suo ultimo lavoro non tradisce la sua voglia di riportare il motociclismo alla vecchia, genuina, passione di un tempo. Questa volta si è ispirato a una moto italiana, icona degli anni '90, un pezzo pregiato che, in molti, ricordano come la sportiva stradale per eccellenza: la Ducati Superlight 900.

Da una Scrambler nasce la sportiva stradale perfetta

Non aspettiamoci motori stratosferici, zeppi di elettronica e con regimi di rotazione altissimi, ma una moto piccola, essenziale e di sostanza, ovvero tutto quello che serve per divertirsi su strada, in sicurezza e senza pagare un occhio della testa. L'idea è quella di prendere una Scrambler, mantenere il telaio e il motore e vestirla con una attillata carena integrale, ovviamente rosso Ducati.
Oberdan, dal suo blog, commenta così l'ipotetico ritorno della cara, vecchia Supersport nelle sembianze di questa SS Superlight Concept: "La nuova creatura di Borgo Panigale sarà una entry level tra le supersportive, proponendo le caratteristiche un tempo tipiche delle Casa, e cioè grande maneggevolezza , leggerezza e tenuta di strada di livello superiore a dispetto di una potenza non elevatissima. Filosoficamente questa nuova moto si porrà come una vera sportiva "all'Italiana",semplice, nitida e pragmatica, niente di più di ciò che effettivamente serve per divertirsi , gli elementi superflui come si sa pesano e...costano!"

Speriamo sia profetico

Non abbiamo nulla da aggiungere, e come lui speriamo che Ducati si metta ancora una mano sul cuore e faccia un'operazione nostalgia di questo tipo, dedicata a tutti gli appassionati di moto sportive che non hanno intenzione di spendere cifre astronomiche per moto che, su strada, possono permettersi al massimo la terza marcia. Amen.

Autore: Redazione

Tag: Curiosità , curiosità , anticipazioni , design


Top