Novità

pubblicato il 6 ottobre 2015

KTM 1290 Super Duke GT 2016 - Dati tecnici e foto

KTM svela in anticipo l'attesissima novità Sport Touring che ammireremo in occasione del prossimo EICMA

KTM 1290 Super Duke GT 2016 - Dati tecnici e foto
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • KTM 1299 Duke GT 2016 - anteprima 1
  • KTM 1299 Duke GT 2016 - anteprima 2
  • KTM 1299 Duke GT 2016 - anteprima 3
  • KTM 1299 Duke GT 2016 - anteprima 4
  • KTM 1299 Duke GT 2016 - anteprima 5
  • KTM 1299 Duke GT 2016 - anteprima 6

Avete presente quell'affilata creatura arancione, tutta muscoli e voglia di mordere, che vi turba il sonno da quando ve l'abbiamo raccontata qui su OmniMoto.it
La 1290 Super Duke R è di certo uno di quei mezzi che alza il livello delle pulsazioni in un attimo. Sfruttando il buon momento per il segmento sport touring (non perdete le nostre prove sui modelli più interessanti attualmente sul mercato, Suzuki GSX-S 1000F, BMW R 1200 RS e Honda VFR1200F), e il rinnovato interesse per questo genere di moto, KTM ha deciso di proporre una versione GT della sua apprezzata pepper naked.

KTM 1290 Super Duke GT: com'è fatta!

L'intento è quello di andare a solleticare quegli appassionati che, pur non rinunciando alle performance pure, vogliono viaggiare in pieno comfort, non disdegnando lunghe percorrenze.
Il motore è il noto bicilindrico LC8 da 1.301 cc, opportunamente rivisto per meglio adattarsi all'indole sport touring del nuovo modello. Nuove le teste, migliorata la combustione, mentre l'erogazione della potenza è stata resa -in generale - meno aggressiva. Tutto nuovo anche l'impianto di scarico, in posizione più bassa e idoneo a garantire un livello di emissioni rispettose della normativa Euro 4.
Anche telaio e telaietto posteriore sono stati modificati per assecondare la differente anima della nuova GT austriaca rispetto alla versione naked, con accorgimenti e misure riviste, per consentire il montaggio del cupolino fisso (regolabile su 8 posizioni) e delle borse laterali (quest'ultime dotate di attacchi integrati).

Comodità e sicurezza

Per quanto riguarda comfort e abitabilità, oltre alla nuova sella (adatta alle lunghe percorrenze) e al manubrio più alto (per una posizione di guida meno aggressiva), è stato previsto un serbatoio di dimensioni maggiori per meglio "proteggere" il pilota.
Particolarmente completa, infine, la dotazione a bordo, che include anche i più avanzati sistemi di sicurezza: 3 dynamic riding mode (i classici Sport, Street e Rain), sospensioni semi attive WP con 4 differenti setup e funzione anti-dive, Motorcycle Stability Control (MSC), che combina l’azione del Traction Control con il C-ABS, e ben 4 modalità di scelta dell’ABS (Street, Sport, Rain, Supermoto). Di serie, anche Quick shifter, Cruise control e manopole riscaldate.

Autore: Redazione

Tag: Novità , bicilindriche


Top