Novità

pubblicato il 22 settembre 2015

Suter MMX 500: il ritorno del V4 a due tempi!

La factory svizzera sta per presentare una nostalgica racer dalle prestazioni esagerate

Suter MMX 500: il ritorno del V4 a due tempi!

Le care vecchie 500 a due tempi, un concentrato di tecnologia e forza bruta che solo pochi piloti al mondo potevano domare. Quando non esisteva il traction control e le ciclistiche non perdonavano affatto, riuscire a non farsi disarcionare da questi mostri era una vera e propria sfida. Gli inglesi le chiamavano "the unrideable", le inguidabili. Nel cuore di ogni appassionato c'è sempre uno spazietto per queste creature, tutt'altro che mitologiche ma reali e ancora realizzabili, come sta provando a fare Suter con il suo progetto MMX 500.

Le "inguidabili" sono tornate

Non è la prima volta che la factory svizzera sta lavorando a un progetto di questo tipo: qualche anno fa (2008) aveva fatto circolare le immagini di un motore e di una moto completa di chiara derivazione racing. Telaio e sovrastrutture erano della Ilmor GP, la MotoGP che non debuttò mai, e come motore aveva un esuberante V4 500 con peso di poco inferiore ai 130 kg e potenza attorno ai 200 CV. Un rapporto peso/potenza più estremo di qualsiasi MotoGP moderna.
Con la MMX 500, visibile in un teaser, questo sogno sembra essere tornato e verrà svelato molto probabilmente all'Intermot 2015. Per quanto riguarda le prestazioni, diamo per buone quelle del precedente tentativo, ma la moto avrà una ciclistica completamente nuova e più moderna, oltre che un'estetica e un'aerodinamica profondamente riviste.

E se fosse anche stradale?

Dal teaser sembra ovviamente una moto unicamente pronto-pista, ma siamo sicuri che non verrà omologata anche una piccola serie per la strada? Già lo scorso anno, quei pazzi della Ronax sono riusciti a convertire una Honda NSR 500 da GP di fine anni '90 in una moto omologata per la strada, producendola in tiratura super limitata a un prezzo spropositato. Suter potrebbe fare lo stesso, volendo, dato che le 2 tempi non sembrano più una minaccia così esagerata per l'ambiente, grazie alle nuove tecnologie di abbattimento delle emissioni. Siamo molto curiosi di vederla senza veli!

Autore: Redazione

Tag: Novità , curiosità , anticipazioni


Top