Accessori

pubblicato il 11 settembre 2015

Arrow Pro-Racing per Ducati Scrambler

Titanio pregiato per il bicilindrico emiliano: non è omologato, ma che sound!

Arrow Pro-Racing per Ducati Scrambler
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Arrow Pro-Racing per Ducati Scrambler - anteprima 1
  • Arrow Pro-Racing per Ducati Scrambler - anteprima 2
  • Arrow Pro-Racing per Ducati Scrambler - anteprima 3
  • Arrow Pro-Racing per Ducati Scrambler - anteprima 4

La Ducati Scrambler rappresenta indubbiamente una delle moto più ammirate e desiderate da parte del pubblico sin dall’istante della sua presentazione in occasione dello scorso Salone di Colonia. Ha ammaliato i motocilisti, sedotto i preparatori e rubato il cuore ai produttori di componenti aftermarket. E dopo versioni customizzate e una lunga serie di special parts arriva nell’elenco delle “parti speciali” dedicate alla bicilindrica bolognese un nuovo terminale di scarico griffato Arrow, ovvero il Pro-Racing in titanio, un impianto connotato da dimensioni rastremate e dal peso contenuto che si propone inoltre di incrementare le prestazioni della desmodromica italiana.

Non omologato

Corto, collocato in basso sul lato destro della moto e non omologato, il terminale di scarico Arrow Pro-Racing è stato studiato per essere installato al fianco dei collettori di scarico originali, e viene proposto al pubblico ad un prezzo di 719,8 euro (IVA inclusa). Maggiori informazioni su questo impianto e su tutti i prodotti Arrow possono essere ottenute consultando il sito Internet del produttore. 

Quattro anime

Ricordiamo che la Ducati Scrambler è al momento commercializzata in quattro diverse versioni - ovvero Icon, Urban Enduro, Full Throttle e Classic - e trova il suo cuore pulsante in un motore bicilindrico a due valvole da 803 cc raffreddato sia ad aria che ad olio da 75 CV di potenza e da 68 Nm di coppia. Dotata di gruppi ottici a LED e di strumentazione digitale, la più “classicheggiante” delle moto attualmente presenti all’interno del listino della Casa bolognese annovera tra i suoi “pezzi da 90” dei coperchi frizione in alluminio, un serbatoio in acciaio e pistoni e albero motore di provenienza Monster 796 e Hypermotard 796. La Scrambler è anche un grande successo commerciale e ha contribuito, recentemente, in maniera sensibile a permettere il raggiungimento di vendite da record per la Casa di Borgo Panigale. In vendita a partire da un prezzo di 8.240 euro, la bicilindrica bolognese ha fatto il suo ingresso all’interno del listino Ducati a partire dallo scorso gennaio. 

Autore: Redazione

Tag: Accessori


Top