Attualità e Mercato

pubblicato il 19 agosto 2015

Car2go più caro in periferia: non siamo d’accordo

Ora le Smart in condivisione di Daimler (Mercedes), a Milano, è più caro in periferia

Car2go più caro in periferia: non siamo d’accordo

Non è un fulmine a ciel sereno, e chi ci segue sul nostro portale in costante espansione (i siti sono sette, e non ci fermeremo) già lo sapeva, però la novità lascia l’amaro in bocca. Ci riferiamo al servizio di auto in condivisione di Car2go: le Smart in condivisione di Daimler (Mercedes), a Milano, adesso sono più care in periferia.

Cosa dice la società

I diretti interessati sostengono che si tratti di una risposta alle continue richieste dei clienti: questi lamentano la scarsa disponibilità di auto nelle zone in cui maggiore e continua è la domanda. Quindi, dal 17 agosto, a Milano, ecco alcune misure il cui obiettivo è rendere il servizio ancora più utile e più efficiente. Infatti, le vetture si accumulano, rimanendo spesso ferme per lungo tempo, in aree in cui l’utilizzo è molto basso, lasciando così sguarnite zone in cui la domanda di utilizzo è invece altissima. Non è prevista alcuna ulteriore modifica all’area di noleggio che continuerà a coprire oltre il 96% dell’area abitata di Milano. Ma dal 17 agosto, c’è un sistema basato su incentivi e disincentivi che consentirà una più razionale distribuzione delle macchine. La tariffa di 0,29 euro al minuto rimane invariata, però per il rilascio delle vetture nella fascia più esterna della città sarà applicato un sovrapprezzo di 4,9 euro. La zona più cara è contrassegnata, da un colore più chiaro, sul display all’interno del veicolo Car2go, nell’app specifica, e nella homepage del sito web.

Altro cambiamento

Al contrario, attraverso l’introduzione del programma “PrendiMI”, dal 17 agosto chi noleggia una vettura partendo dall'area soggetta a sovrapprezzo e terminando il noleggio nell’area contrassegnata da un colore più scuro, avrà diritto a un incentivo consistente nell’accredito di minuti di guida che potranno anche superare il controvalore del sovrapprezzo.

Scenari preoccupanti

È un’iniziativa che preoccupa. Non vorremmo che il car sharing divenisse un servizio più conveniente per chi bazzica il centro. Vedremo come si comporterà in futuro il vero competitor di Car2go: le Fiat 500 rosse di Enjoy. Non solo: occorre anche verificare gli sviluppi dello scooter sharing, ossia il Piaggio MP3, appena lanciato a Milano. Tutti gli abitanti della metropoli hanno gli stessi diritti alla mobilità, e anzi perfino chi risiede nell’hinterland dovrebbe avere gli stessi prezzi.

Autore: Redazione

Tag: Attualità e Mercato , trasporti


Top