Curiosità

pubblicato il 16 agosto 2015

Honda Gold Wing: dalla Cina il clone elettrico

Un'altra moto spudoratamente copiata e anche snaturata, perchè al posto del boxer 6 cilindri ha una misteriosa propulsione elettrica

Honda Gold Wing: dalla Cina il clone elettrico

L'Honda Gold Wing non è semplicemente una moto, ma un'icona. Che piaccia o meno, si tratta di una moto che viene rispettata a priori, in quanto rappresentante di una passione esagerata per i viaggi e per la vita on the road. Più delle Harley-Davidson e più delle Gran Turismo tedesche, la Gold Wing è l'emblema del viaggio e chi l'acquista è di per certo un motociclista che si vuole distinguere. Ma poi arrivano i cinesi...

Sembra davvero una Gold Wing...

Qualche tempo fa vi abbiamo fatto una piccola classifica dei 5 cloni cinesi più spudorati che ci siano. Purtroppo non eravamo ancora a conoscenza di questa meraviglia del copincolla, altrimenti sarebbe diventata una Top 6. L'azienda Jiangsu Xinri ha realizzato questa svergognata copia della leggendaria luxury tourer giapponese, cambiando giusto qualche dettaglio, quasi a voler sottolineare che si tratta proprio di una scopiazzatura.
Nel frontale troviamo un faro del tutto diverso a sviluppo orizzontale e di ispirazione automobilistica, stessa cosa al posteriore, dove vediamo le luci inserite nelle borse come nella Gold Wing 1800 di precedente generazione. Ad uno sguardo rapido sembrano questi gli unici elementi differenti, ma se confrontiamo il profilo della cinesata con quello della GW originale non possiamo notare l'enorme quantità di plastica in più, la sella di diversa forma e dimensioni e il finto telaio, che non è altro che una cover plastica con la forma del telaio originale, ma che copre qualcosa di molto diverso.

...ma ha un motore elettrico

Infatti, se guardiamo anche in corrispondenza del motore, dove dovrebbero esserci le teste del 6 cilindri boxer non c'è nulla, solo un'altra grossa cover di plastica. La Gold Wing cinese non ha un motore flat six e nemmeno un motore a combustione interna, ma ha propulsione completamente elettrica. Saremmo curiosi di scoprire quali caratteristiche hanno le batterie e quanta autonomia riesce a sostenere (si tratta pur sempre di una moto per i viaggi), ma nell'intera rete non abbiamo trovato informazioni ufficiali a riguardo. Rimane il dubbio e una grande tristezza per un mito violato con tale arroganza. 

Autore: Redazione

Tag: Curiosità , curiosità


Top