Curiosità

pubblicato il 31 luglio 2015

5 cloni cinesi davvero spudorati

Abbiamo scovato in rete 5 moto cinesi copiate da quelle occidentali in maniera davvero sfacciata. Rabbrividiamo assieme

5 cloni cinesi davvero spudorati
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Cloni di moto cinesi - anteprima 1
  • Cloni di moto cinesi - anteprima 2
  • Cloni di moto cinesi - anteprima 3
  • Cloni di moto cinesi - anteprima 4
  • Cloni di moto cinesi - anteprima 5

La storia dei cinesi copioni, in campo industriale, è ormai quasi completamente passata. Con il crescere dell'economia cinese anche la loro sensibilità alla correttezza e al design autentico sta aumentando, ma non dimentichiamo certe aberranti creazioni che ancora - purtroppo - fanno parte del mercato all'ombra della Grande Muraglia. Abbiamo preso 5 esempi fra i più significativi e sfacciati, di quelli che facciamo davvero fatica anche a guardare

1. Jonway YY250

Cari amici cinesi, ma fra tutte le moto bellissime che ci sono in Europa, proprio una delle più brutte dovevate copiare? La YY250 è una copia molto fedele della BMW Scarver, una moto senza dubbio versatile e innovativa ma a cui mancava un certo appeal. In Cina, hanno pensato bene di scopiazzarla ma di montare un motore monocilindrico 250 (dalle cromature sembra essere preso da una custom). Notare la chicca del telaio, finto nel caso della cinese perchè è una copertura di plastica che copre il vero telaio in sottili tubi d'acciaio.

2. Wunjan WJ300GS

A questa scopiazzatura di una delle Superbike più belle del decennio passato abbiamo dedicato anche un articolo, perchè è davvero troppo esplicita. Sotto quelle carene palesemente riprese dalla Ducati 1098 e quel telaio in traliccio di tubi (non in cromo molibdeno), c'è un monocilindrico raffreddato a liquido da 300 cc che eroga 19,5 CV a 8.500 g/min, per una coppia massima di 24.5 Nm a 7.000 g/min e 154 kg di peso a secco. La velocità di punta è di 115 km/h, molto meno della metà di quella dell'italiana originale.

3. Baotian Zoomer 

Quando una cosa va di moda, tutti provano a copiarla, e l'Honda Zoomer è uno scooter che oltreoceano ha davvero spopolato, dando vita anche a un fenomeno di scooter tuning davvero sentito in USA. I cinesi hanno più volte provato a copiarlo e questo è uno dei risultati più scarsi. Viene prodotto dalla Baotian e fa una certa impressione vedere le linee copiate fedelmente dello Zoomer sulle ruotine di questa versione. Bocciata su tutti i fronti.

4. CF Moto 650 TR

In maniera meno esplicita e sicuramente con un po' più di criterio, la CF Moto ha prodotto una versione in miniatura della Honda Pan European 1300, copiandone anche le colorazioni (giusto per far notare di più la cosa). Questa moto ha un bicilindrico parallelo 650 e una ciclistica abbastanza europea, e tutto sommato non ci sentiamo di condannarla al pari delle altre citate. Qui il plagio c'è, ma con un certo tatto.

5. Motorstar Storm 150

Ricordate l'Aprilia Area51? Uno scooter 50 che non ebbe tanto successo sul mercato ma che viene ricordato come un ottimo esempio di design e tecnica, con la sospensione anteriore monobraccio. I cinesi l'hanno clonato ed è degno di nota perchè questo Motostar Storm 150 è fedelissimo all'originale ma con un motore 150 a 4 tempi. Sembra quasi che abbiano preso i progetti dell'Aprilia e costruito su quelle basi, o che abbiano preso un Area51, smontato pezzo per pezzo e rifatto con precisione. In questo caso, 10 in pagella per la fedeltà di riproduzione, 0 assoluto per l'onestà.

Autore: Redazione

Tag: Curiosità , curiosità , design


Top