Novità

pubblicato il 29 luglio 2015

Victory Empulse TT 2016. Addio Brammo

La Casa americana ha acquistato il brand elettrico di recente e il primo prodotto presentato è la Empulse aggiornata e rimarchiata

Victory Empulse TT 2016. Addio Brammo

Non molto tempo fa vi abbiamo raccontato dell'acquisizione del brand elettrico Brammo da parte di Victory Motorcycles (ramo custom del gruppo Polaris) e i piani di produzione di una nuova gamma di moto elettriche sviluppate con la tecnologia del più evoluto dei brand a emissioni zero. Quello a cui stiamo assistendo, però, è un vero e proprio "rebranding" di prodotti e dopo l'elettrica che ha corso al TT Zero (una conversione di moto da gara Brammo) arriva anche la nuova stradale, la Victory Empulse TT.

La Empulse cambia stemma

Nelle linee non possiamo che identificare la moto che ha reso Brammo famosa nel mondo e quella che è considerata una delle più interessanti realtà del settore. L'estetica non è stata cambiata più di tanto e dato che anche il nome, Empulse,  è rimasto invariato, è chiaro che si tratta di una mossa commerciale ben precisa. 
In attesa di nuovi progetti sviluppati da zero, Victory si porta avanti nella sfida con Harley-Davidson (che sta per lanciare la sua moto elettrica) prendendo una Empulse  e aggiornandola in piccoli dettagli per metterla al pari con la tecnologia contemporanea.
Si tratta di una Empulse R, ribattezzata TT probabilmente in onore della gara in cui ha corso la prima Victory elettrica della storia, e rispetto alla sua precedente versione marchiata Brammo ha una nuova ruota posteriore da 160 mm (al posto di quella da 180 mm), una nuova sella e nuovi rulli per la ruota posteriore. La modifica più sostanziosa, comunque, è il nuovo pacco batterie che incrementa del 10% prestazioni e autonomia cn una potenza nominale i 10,4 kWh.

Peccato per Brammo

Ovviamente il rebrand della Empulse è una manovra politica per aumentare le possibilità di marketing (con più soldi da polaris si può fare miglior promozione del prodotto) e magari riuscire ad avere una rete di vendita più capillare appoggiandosi a tutti i rivenditori Victory. Rimane il rimpianto per il marchio Brammo, giovane ma già al top della tecnologia elettrica e punto di riferimento per tutto il settore. Abbandonare il mercato così, con un marchio nuovo sulle stesse moto e senza neanche un grazie, ci sembra brutto e indelicato, ma forse siamo noi troppo romantici. Il business è business!

Autore: Redazione

Tag: Novità , anticipazioni , emissioni zero , moto elettriche


Top