Novità

pubblicato il 13 luglio 2015

HP Corse Hydroform Classic Line: nuovo scarico per Ducati Scrambler

Linee vintage per un terminale dedicato alla bicilindrica di Borgo Panigale

HP Corse Hydroform Classic Line: nuovo scarico per Ducati Scrambler

La Ducati Scrambler non è solamente uno dei modelli più “in” del momento, ma è anche la una che ha saputo conquistare i consensi di pubblico e stampa ad EICMA 2014. Rientra in quella categoria che va tanto di moda e alla quale Ducati appartiene di diritto: fu sua la prima Scrambler di grande successo alla quale si ispira anche la nuova, in dettagli e colori. Allo scopo di conferire ancor più fascino ad un modello già di successo (oltre che di incrementarne sonorità e performance), il produttore di impianti di scarico HP Corse ha sviluppato una versione del terminale Hydroform appositamente pensata per la vintage desmodromica di Borgo Panigale.

 

Linee morbide

L'Hydroform in oggetto è la variante Classic Line, connotata da forme morbide e filanti, oltre che da una linea “leggera”.Caratterizzato da un disegno sfuggente e a sezione variabile, lo scarico HP Corse Hydroform Classic Line presenta una “cover” metallica dalle forme ricercate (tre forature circolari a diametro crescente ne connotano infatti l’aspetto) e viene proposto al pubblico ad un prezzo fissato a quota 610 euro
Ricordiamo che la Ducati Scrambler (che ha peraltro fatto da base a tre bellissime special esposte al Motor Bike Expo di Verona 2015) viene offerta in quattro diverse versioni - ovvero Icon, Urban Enduro, Full Throttle e Classic - e trova il suo cuore pulsante in un motore bicilindrico a due valvole da 803 cc raffreddato sia ad aria che ad olio da 75 CV di potenza e da 68 Nm di coppia.

È lei la vera novità del mercato

Dotata di gruppi ottici a LED e di strumentazione digitale, la Ducati Scrambler vanta dei coperchi frizione in alluminio, materiale quest’ultimo con cui sono stati realizzati anche i due carter copri cinghie. Si è fatto invece ricorso all’acciaio per realizzare il serbatoio, mentre pistoni e albero motore sono di provenienza Monster 796 e Hypermotard 796. 
La Scrambler però ha anche il merito di essere la moto che sta facendo letteralmente schizzare le vendite di Ducati. La Casa bolognese chiude il semestre migliore da tanto tempo a questa parte, facendo segnare un nuovo record di vendita e una crescita che è difficile arrestare. +22% su base mondiale con 32.600 moto vendute, circa 6.000 in più rispetto ai primi sei mesi del 2014.
In concessionaria dallo scorso gennaio, la Ducati Scrambler richiede, a chi la desidera, di staccare un assegno di 8.240 euro per poterla parcheggiare in garage.

Autore: Redazione

Tag: Novità , vintage , scarichi , parti speciali


Top