Attualità e Mercato

pubblicato il 9 luglio 2015

Triumph Bonneville 2016: foto spia della versione bobber

La classica inglese si rinnoverà il prossimo anno e a quanto pare la gamma si amplierà con un modello custom/bobber

Triumph Bonneville 2016: foto spia della versione bobber

Da qualche tempo si parla della nuova Triumph Bonneville, che per la prima volta dalla sua rinascita si prepara a cambiare radicalmente e a introdurre un modello tutto nuovo per meccanica e ciclistica. La più grande novità della Bonnie che verrà è senza dubbio l'introduzione del motore raffreddato a liquido, che manterrà l'architettura di bicilindrico parallelo ma sarà più parco nei consumi e nelle emissioni, così da rientrare nelle nuove normative antinquinamento. La sorpresa di questi giorni, però, ha le forme di una inedita bobber realizzata proprio sulla base della nuova moto.

Inconfondibilmente Triumph

La foto spia di questo articolo ha fatto il giro d'Inghilterra e si son diffuse in breve in tutto il mondo. Inconfondibilmente Triumph, questa strana bonneville sembra voler attaccare a muso duro la regina della categoria, la Harley-Davidson Sportster Forty-Eight, ma anche la nuova Yamaha XV950 Bobber Style che sta riscuotendo un discreto successo. A occhio possiamo riconoscere molte novità che saranno comuni anche alla nuova Bonneville Standard.
Parliamo prima di tutto del motore, che pur avendo il radiatore nella parte frontale (sviluppato verticalmente) mantiene le alette di raffreddamento e un look molto simile a un motore ad aria. Secondo le ultime voci, potrebbe avere diverse cilindrate e arrivare fino a 1100 cc. I carter motore morbidi e rotondi sembrano sparire in favore di un basamento completamente nero e più moderno.

Un'intera nuova gamma di classiche inglesi?

Il resto è totalmente inedito, a partire dall'avantreno con la forcella corta e "in piedi", accoppiata a un faro di piccolo diametro. Il serbatoio si vede poco ma sembra decisamente più piccolo di quello di una Bonnie classica, quasi di ispirazione Harley "Peanut". Il telaio è tutto nuovo, come si può vedere dalla zona sella-fianchetti, che taglia di netto il posteriore con linee sobrie ma poco classiche. Il forcellone sostiene il parafango ed è un doppio braccio che "simula" un telaio rigido in stile americano, ma c'è un monoammortizzatore nascosto da qualche parte lì dietro. 
Il magazine inglese MCN ha inoltre confermato la presenza di una cafe racer con lo stesso motore in test fra le strade del Regno Unito, questo giustifica la nascita di un'intera nuova gamma di moto costruita attorno al nuovo motore parallelo a liquido, che potrebbe far giocare la Triumph ad armi pari anche con la concorrenza più premium come BMW R NineT (nel caso venga confermato il motore da 1100 cc. Non ci resta che aspettare l'autunno per vedere se ai saloni sarà presente qualcuno di questi modelli.

Autore: Redazione

Tag: Attualità e Mercato , cruiser , anticipazioni , custom


Top