Attualità e Mercato

pubblicato il 6 luglio 2015

La Cina copia la MV Agusta Rivale

La Rivale piace così tanto ai cinesi che hanno deciso di rifarla uguale ma con motore monocilindrico 300

La Cina copia la MV Agusta Rivale
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • MV Agusta Rivale 800 2014 - TEST - anteprima 1
  • MV Agusta Rivale 800 2014 - TEST - anteprima 2
  • MV Agusta Rivale 800 2014 - TEST - anteprima 3
  • MV Agusta Rivale 800 2014 - TEST - anteprima 4
  • MV Agusta Rivale 800 2014 - TEST - anteprima 5
  • MV Agusta Rivale 800 2014 - TEST - anteprima 6

La MV Agusta Rivale 800 è una moto davvero particolare, un esercizio di design molto azzardato ed estremo che ha diviso l'utenza fra chi l'adora e chi proprio non riesce a guardarla. Una cosa mette d'accordo tutti: non può passare inosservata e, a quanto pare, anche in Cina si sono accorti della sua particolare estetica tanto da averla spudoratamente copiata per un progetto che entrerà presto in produzione.

Non un'ispirazione ma un vero e proprio clone

L'idea dei cinesi copioni pensavamo fosse ormai superata. Dai palesi plagi degli anni scorsi si è passati in pochissimo tempo ad auto e moto degne di rispetto sia per qualità che design, ma forse un po' della vecchia abitudine è rimasta guardando i brevetti della YX300C6C, una copia molto fedele della Rivale ma con dimensioni e prestazioni decisamente diverse.
Il possente tricilindrico da 800cc qui si è trasformato in un monocilindrico raffreddato a liquido da 300cc, affiancato per logica a una ciclistica molto più "debole" di quella italiana ma che ne richiama le caratteristiche principali come il telaio in traliccio di tubi misto a piastre e lo scarico a tre canne, interpretato in modo un po' troppo "rinsecchito" nella moto cinese. Stupisce comunque la fedeltà nel copiare le proporzioni e le linee nonostante la ciclistica nettamente diversa. Hanno copiato ma almeno l'hanno fatto bene!  

Ci saranno cause legali?

Ancora non sappiamo quando questa moto verrà prodotta e quali saranno i suoi mercati d'interesse. Come spesso accade, però, l'immagine di grandi marchi e design originali vengono spudoratamente violati e altrettanto spesso queste questioni si si risolvono con un nulla di fatto, con cause lunghe anni che mettono di mezzo anche le istituzioni locali e le leggi incompatibili sul diritto d'autore fra Occidente e Cina. Speriamo questa questione si risolva in modo facile per MV Agusta.

Autore: Redazione

Tag: Attualità e Mercato , curiosità


Top