Novità

pubblicato il 22 giugno 2015

Borile B300CR 2016

Era possibile ripetere quel capolavoro che era la B500CR, in versione economica? Umberto Borile ce l'ha fatta

Borile B300CR 2016
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Borile B300CR - anteprima 1
  • Borile B300CR - anteprima 2
  • Borile B300CR - anteprima 3
  • Borile B300CR - anteprima 4
  • Borile B300CR - anteprima 5
  • Borile B300CR - anteprima 6

Qualche giorno fa vi abbiamo annunciato la presentazione della Borile B300CR, la moto che prende in mano l'eredità dell'esclusiva e bellissima B500CR che ha reso famoso il marchio padovano nel mondo. In una cornice vintage e fashion, nel centro di Milano, l'attesa degli appassionati è stata ripagata perchè la nuova 300 ha l'anima della sua sorella maggiore e il prezzo alla portata di molte tasche nonostante l'esclusività e l'alluminio con cui è costruita.

Stile e personalità a palate

Se si guarda nel dettaglio, la nuova B300CR è parecchio diversa dalla 500, a partire dal telaio che non ha più l'andamento sinuoso e particolarissimo ma è un più semplice doppia culla in lega leggera 7020 con monotrave superiore. La ciclistica si affida a una forcella a steli rovesciati da 41mm con piastre di sterzo in ergal ricavate dal pieno, al posteriore un monoammortizzatore agisce ul bel forcellone in tubi. Le dimensioni delle gomme sono da moto di categoria superiore: Anteriore da 120/70-17, Posteriore da 150/70-17. La 300 Cafe Racer è frenata da un singolo disco anteriore da 320 mm e uno posteriore da 220 mm, entrambi con impianto di tubi in treccia. 
Un solo disco sembra poco, ma non lo è se pensiamo al peso totale del mezzo: 119,5 kg, un record per le moto di questa categoria grazie anche alle leggere sovrastrutture in alluminio. Con un peso così, inoltre, il motore potrà sfogarsi in modo efficiente: si tratta di un monocilindrico 4 valvole raffreddato ad aria con monalbero a camme in testa e distribuzione a catena. La cilindrata totale è di 292,4 cc e la potena erogata di 27,2 CV a 7.500 g/min per 24 Nm di coppia a 6.000 g/min. 

L'esclusività si paga... il giusto!

La produzione inizia da subito e i primi test su strada sono stati organizzati il 29 giugno con gli esemplari preserie. La commercializzazione ufficiale partirà da novembre, in tempo per mostrarla al mondo al prossima salone EICMA di Milano. Nella città meneghina, più precisamente a Cinisello Balsamo, verranno prodotte tutte le unità che entreranno sul mercato al prezzo di 5.850 euro. Siamo sicuri che questa sarà la moto del lancio definitivo di Borile nel mondo dei "big", e la prima a far segnare numeri di tutto rispetto. Siamo ansiosi di scoprire come va.

Autore: Redazione

Tag: Novità , vintage


Top