Attualità e Mercato

pubblicato il 17 giugno 2015

Cosa compravano i motociclisti 10 anni fa?

Abbiamo confrontato i dati del 2005 con quelli del 2014 e 2015. Abbiamo scoperto che ora si vendono poche moto e che le supersportive sono quasi morte

Cosa compravano i motociclisti 10 anni fa?

Proviamo a fare un tuffo nel passato tornando al 2005, esattamente 10 anni fa, quando il mercato moto era tanto diverso e gli appassionati avevano una concezione el motociclismo diametralmente opposta a ora. La crisi, che ha colpito il mondo delle moto nel biennio 2008-2009, ha stravolto sia il modo di ragionare dei motociclisti che i criteri di produzione delle Case. L'evoluzione tecnica ha rallentato, i numeri sono molto inferiori e l'unica cosa che sembra rimanere uguale al passato è il numero di ruote... anzi, no, ora ci sono pure gli scooter Mp3 e simili.

Partiamo dai numeri di vendita, che fanno rabbrividire se messi a confronto: nel 2005 a fine anno 548.541, al termine del 2014 invece sono 182.773, ovvero 1/3 di quello che si vendeve 10 anni fa. Nel 2015 il trend sarà lo stesso anche se leggermente in ripresa poichè i primi 5 mesi dell'anno hanno fatto segnare il +3% rispetto all'anno scorso. Ma a parte questi deprimenti dati, cosa compravano i motociclisti nel 2005?

La classifica di vendita 2005 per categoria (tra parentesi rispetto al 2004):

Naked: 56.850 moto (-1,3%)
Supersportive: 33.432 (-15%)
Enduro stradali: 27.635 (+ 13,9%)
Custom: 9.495 (- 1,4%)
Turismo: 8.716 (+6,3%)
Supermotard: 7.621 (+ 121%)

La classifica di vendita 2014 per categoria (tra parentesi rispetto al 2013):

Enduro stradali: 18.786 moto (+7,3%)
Naked: 18.008 (+16,6%)
Custom: 5.868 (stabile)
Turismo: 4.709 (-5,3%)
Supersportive: 3.388 (-24%)
Supermotard: 2.591 (-22%)

Il dato che più risalta è senza dubbio quello delle supersportive, che da dominatrici del mercato (da record gli anni 2003 e 2004) sono crollate e continuano a sprofondare. Ora si vende 1/10 delle carenate rispetto a 10 anni fa. Le enduro stradali ora sono le regine del mercato, ma se guardiamo i dati di vendita, se ne vendono 9.000 in meno. Le naked, da numeri incredibili, sono passate a valori simili alle enduro stradali, loro sono senza dubbio quelle che, nonostante il crollo, sono rimaste sempre nei cuori degli appassionati, ora come nel 2005. 
Il futuro cosa ci riserva? Con questi dati possiamo azzardare quache pronostico per i prossimi anni: le naked, come abbiamo visto, sono le moto che meglio reggeranno la crisi e nonostante le vendite altalenanti rimarranno fra le preferite dagli Italiani. Le Enduro stradali sono ancora in crescita e lo faranno per tanto tempo ancora, mentre l'unico altro settore che soffre un po' di meno è quello delle turistiche. Anche le custom rimarranno stabili, sono uno zoccolo duro di utenza che non rinuncia alle proprie passioni, mentre rimangono non pervenute le Supermotard, ormai nel dimenticatoio assieme ai cinquantini. In ultimo... non sarebbe il caso di istituire vintage/classic come nuovo segmento di mercato ANCMA? Potrebbe riservare diverse sorprese!

 

Autore: Redazione

Tag: Attualità e Mercato , mercato


Top