Attualità e Mercato

pubblicato il 7 giugno 2015

Gimoto e KTM insieme per le tute divisibili

Il marchio della Casa di Mattighofen arriva sui completi separabili del produttore italiano

Gimoto e KTM insieme per le tute divisibili

Avete una KTM e desiderate una tuta divisibile che rispecchi la vostra passione per la Casa di Mattighofen? Il marchio Gimoto ha la soluzione che fa per voi. Il costruttore austriaco e il brand italiano si sono infatti uniti in una partnership sulle tute divisibili (che verranno realizzati su misura) composte dall’insieme giacca/pantalone. Il configuratore on-line, che prima permetteva di personalizzare solamente le tute intere, aggiunge ora infatti un’opzione dedicata al completo spezzato.

Personalizzazione su richiesta

Proposte in una gamma di taglie che spaziano dalla 44 alla 60, le tute divisibili Gimoto, personalizzabili con il logo KTM, sono normalmente realizzate in pelle bovina (da 1.2 e 1.3 mm di spessore) e presentano degli inserti elasticizzati (di tipo G-nforced) allo scopo di promettere ampia libertà di movimento. Proposte anche in versione traforata, dispongono di tutte le necessarie protezioni omologate su spalle, gomiti, stinco, ginocchia, fianchi e reni, nonché di soffietti elasticizzati in corrispondenza di spalle, schiena e ginocchia.
A quanto elencato le tute divisibili Gimoto aggiungono una fodera interna di tipo 3D con inserti elasticizzati, la predisposizione per il paraschiena, la “gobba” per la chiusura del flusso aerodinamico e gli slider amovibili. In via opzionale, chi lo desidera, può richiedere un capo su misura, realizzabile anche in pelle di canguro e connotato da cromatismi e grafiche personalizzabili, oltre che dotato di paraschiena di tipo SAS-TEC. I prezzi al pubblico, tutti da considerarsi inclusivi di IVA, sono invece rispettivamente pari a 1.299 euro, se si opta per la pelle bovina, e a 1.499 euro se si desidera invece la più pregiata pelle di canguro.

Autore: Redazione

Tag: Attualità e Mercato , anticipazioni , tute


Top