Curiosità

pubblicato il 11 maggio 2015

In Francia gilet giallo obbligatorio per i motocilisti

Partirà dal 2016 l'obbligo di indossare gilet ad alta visibilità. Arriverà presto anche in Italia e Europa?

In Francia gilet giallo obbligatorio per i motocilisti

I conducenti di moto a due e tre ruote, a partire dall'1 gennaio 2016, sono obbligati a indossare il gilet di sicurezza giallo con strisce catarifrangenti. Questo è quanto deciso, in maniera ufficiale, dal governo francese che sulla gazzetta ufficiale di domenica ha comunicato la nuova legge del codice della strada, valida per la sola Francia. Una piccola rivoluzione che farà storcere il naso a molti, e tranquillizzerà altri.

Una marea di motociclisti gialli

Il gilet non deve essere qualcosa di tecnico, ma basta anche quello standard che si deve avere per sicurezza anche in auto. L'importante è indossarlo sempre sopra l'abbigliamento tecnico adeguato. La Francia fa sul serio, perchè ha previsto anche delle sanzioni per chi non lo porterà: da 11 a 135 euro la multa, esattamente come accade per gli automobilisti che non l'hanno a bordo. Per loro è obbligatorio dal 2008.

Facile immaginare quale sarà il dibattito: da un lato ci saranno i motociclisti sempre attenti alla sicurezza attiva, che faranno un plauso alla decisione del governo, dall'altro quelli che badano allo stile e che preferiscono, magari, vestirsi con capi ad alta visibilità ma senza pettorina fluorescente. Un certo scontento arriverà sicuramente anche dalle aziende produttrici di giacche tecniche, che dal gennaio prossimo verranno sempre coperte da anonimi gilet gialli e perderanno sicuramente visibilità. In Italia si vedrà presto un provvedimento simile? 

Autore: Redazione

Tag: Curiosità , curiosità , sicurezza


Top