Test

pubblicato il 2 maggio 2015

Peugeot Metropolis Sport 2015 - TEST

Sospensioni Ohlins, scarico Arrow e finiture dedicate per il top della gamma Metropolis che costa 10.990 euro

Peugeot Metropolis Sport 2015 - TEST

Uno scooter a tre ruote dal taglio sportivo? Secondo Peugeot si può fare, ed ecco pronto il nuovo Metropolis Sport ad arricchire la sua gamma di scooter a tre ruote da 400 cc che già comprende le versioni standard, RS e GT Connect. L’obiettivo dichiarato della Casa del Leone è quello di proporre un'alternativa ai più noti maxiscooter sportivi, Yamaha TMax primo fra tutti, puntando sul plus di sicurezza offerta dalle ruote anteriori appaiate. Così come tutti gli scooter a tre ruote, il nuovo Peugeot Metropolis ammicca anche agli automobilisti stanchi delle code e del traffico, ed è guidabile con la sola patente B. Lo abbiamo provato, non a caso, in pista, sul circuito di Latina... ed ecco come se la cava quando il ritmo è davvero estremo!

La sostanza non cambia

La base tecnica del nuovo Peugeot Metropolis Sport è condivisa con gli altri allestimenti della gamma. Il motore monocilindrico Peugeot da 399 cc è dotato ora di un inedito impianto di scarico Arrow in acciaio, mentre le sospensioni (anteriore in posizione orizzontale e le due posteriori) sono fornite da Ohlins e messe a punto da Andreani Group. Rispetto alle versioni già note, l’allestimento Sport si distingue inoltre per alcune finiture dedicate: la verniciatura Tangerine Orange, opera di Car Wrapping Milano, è ottenuta con sistema wrapping, una pellicola colorata ultraresistente capace di ricoprire le superfici al pari della normale vernice. La particolarità risiede nella possibilità di asportare la pellicola con la sicurezza di conservare in perfetto stato le plastiche sottostanti. Completano l’allestimento Sport il parabrezza fumé (regolabile in altezza) realizzato da Fabbri, e le finiture della pedana poggiapiedi in acciaio inox. Tra gli optional è disponibile un kit di trasmissione Polini HI Speed a 12 rulli creato su misura per Metropolis, proposto a 206 euro.

Dotazione di lusso, manca l’ABS

Tutti modelli Peugeot Metropolis condividono la medesima dotazione di grande livello. Tra gli elementi di maggiore pregio, il sistema anti-tilting per il bloccaggio dell'inclinazione delle ruote nelle soste, il freno di stazionamento, la smart-key per l’avviamento senza chiave, il computer di bordo, i sensori di pressione per gli pneumatici e le luci diurne LED. Stranamente, la dotazione di serie non prevede (per ora) l’ABS, mentre l’assenza di un controllo elettronico antislittamento è giustificato dal già ottimo livello di stabilità offerto dalle tre ruote.

Prestazioni e sicurezza elevate, così come il peso

Il propulsore di Peugeot Metropolis Sport si conferma tra i più performanti del segmento 400 cc: 37.2 CV e 38.1 Nm di coppia massima spalmati attraverso un arco di erogazione pieno e vigoroso, ottimamente gestito dalla trasmissione Polini di cui è dotato il “nostro” scooter. La Casa dichiara una velocità massima pari a 150 km/h, ma più di questo dato soddisfano lo scatto da fermo e la rapidità con cui il motore prende i giri fuori. L’avantreno a due ruote Dual Tilting Wheels, con sospensione a parallelogramma di stampo automobilistico, regala grande stabilità in curva, dove il Metropolis si lascia guidare anche in moto molto grintoso senza tradire la minima perdita di grip. Detto questo, la guida in pista rappresenta di certo una forzatura per il tre ruote Peugeot: ad una rassicurante solidità in appoggio, il Metropolis contrappone infatti una certa pesantezza nei cambi di inclinazione, richiedendo un lavoro cospicuo di spalle, gambe e braccia per essere indirizzato. L’atipica ciclistica richiede un periodo di adattamento per essere compresa nelle sue reazioni, e questo è forse il limite più evidente nella guida. Non è immediato nell’interpretazione e necessita talvolta di essere assecondato, evitando di forzarlo in modo eccessivo. Nel dettaglio, aggredire le curve sfruttando l’ottimo impianto frenante fin dentro alle svolte è un’operazione impossibile, considerato che il Metropolis in questa situazione mostra una spiccata tendenza al sovrasterzo, puntando deciso verso l’esterno; il tre ruote Peugeot richiede, invece, di essere accompagnato fino al punto di corda con i freni totalmente rilasciati, ripagando con solidità in appoggio e rigore direzionale che si traducono in grande sicurezza anche nelle svolte più veloci. Appreso questo comportamento, tutto diventa più facile, e anche tra i cordoli la guida del Metropolis Sport si dimostra divertente e dinamica. In termini di maneggevolezza, il confronto con i maxiscooter tradizionali è nettamente a sfavore di Metropolis, complice anche il peso a secco di ben 256 kg: per contro, il tre ruote del Leone si lascia condurre con sicurezza e affidabilità anche sull’asfalto umido e sulle buche, liberando la mente da molti pensieri legati alle condizioni del fondo stradale.

Gamma a partire da 8.240 euro

Attraverso il Project Metropolis, la Filiale italiana di Peugeot si propone di creare differenti allestimenti del suo tre ruote con l’obiettivo di diversificare la gamma e andare incontro alle differenti esigenze dell’utente. Accanto al modello standard e all’allestimento Sport, il Metropolis GT Connect è arricchito di parabrezza con paramani integrati, navigatore Tom Tom Rider e sistema di interconnessione Bluetooth abbinabile ai caschi Nexx X60. Metropolis RS si distingue, invece, per il parabrezza fumé, la pedana poggiapiedi inox, la calandra specifica e alcuni dettagli verniciati in arancio. I prezzi? Si parte dagli 8.240 euro per il Metropolis, mentre per l'RS servono 8.440 euro, 8.990 euro per il GT Connect e ben 10.990 euro per lo Sport da noi provato in pista.

Autore: Leslie Scazzola

Tag: Test , test , scooter 3 ruote


Listino Peugeot Metropolis 400 - model year 2013

Cilindrata
399.00 cm³
Potenza
27.40 kW / 37.20 CV
Coppia
3.90 kgm / 38.10 Nm
Peso
256.00 kg
Altezza sella
775 mm
Prezzo
8.050,00 €
Vai al Listino »
Top