Novità

pubblicato il 10 aprile 2015

Pinarello Dogma K8-S: la bici realizzata in collaborazione con Jaguar

Realizzata assieme a Jaguar, anticipa ciò che arriverà sulle strade di tutti i giorni

Pinarello Dogma K8-S: la bici realizzata in collaborazione con Jaguar

Come anticipato in un articolo su OmniAuto.it, il marchio italiano Pinarello ha dato alla luce, collaborando con il Gruppo Jaguar Land Rover e con il Team Sky, la Dogma K8-S, una bici molto particolare appositamente pensata per l’impiego sui fondi stradali sconnessi.

Ha già debuttato in gara

Portata al debutto nelle competizioni nel corso del Giro delle Fiandre 2015, che ha avuto luogo nella giornata di domenica 5 marzo, la Pinarello Dogma K8-S impiegata in corsa ha l’importante scopo di anticipare una bici che arriverà un domani in strada, al fine di promettersi di migliorare notevolmente il comfort del ciclista.

Dotata di una tecnologia che unisce l’eccellenza ciclistica all’avanguardia automobilistica, la Pinarello Dogma K8-S sfrutta un telaio al quale sono vincolate delle sospensioni di nuova concezione denominate DSS 1.0 (acronimo di Dogma Suspension System), che impiegano dei foderi orizzontali in fibra di carbonio, piatti e flessibili (denominati Flexstays), collocati all’interno del triangolo posteriore allo scopo di raddoppiare il comfort di marcia del ciclista anche quando la bici si trova a passare sui fondi stradali più irregolari.

Vibrazioni abbattute e efficienza migliorata

Questa soluzione va così ad abbattere in maniera sensibile le vibrazioni che vengono trasmesse a chi in sella, con conseguenti notevoli benefici in termini di efficienza che si traducono in un minor stress per l’atleta ed in un innalzamento della velocità media: la Pinarello Dogma K8-S promette infatti di incrementare dell’8% il valore di quest’ultima.

Il triangolo posteriore, grazie all’impiego delle tecnologie sopra riportate, risulta infatti maggiormente ammortizzato nel suo punto d’articolazione, mentre il largo impiego delle leghe di alluminio (tecnologia di derivazione automobilistica) per la realizzazione di numerose componenti della Dogma K8-S ha permesso di contenere sensibilmente le masse rispetto ad una bici di stampo più tradizionale.

Conforme ai dettami regolamentari

Portata in gara da Geraint Thomas, Bradley Wiggins e Ian Stannard, insieme agli altri corridori del Team Sky, la Pinarello Dogma K8-S è conforme ai dettami imposti dai regolamenti stilati dall’UCI (Unione Ciclistica Internazionale) e ha superato, nel corso del suo sviluppo, numerose prove, tra cui le rilevazioni strumentali effettuate con sistemi di navigazione satellitare, accelerometri statistici e rilevatori di potenza.

Tornando a parlare delle sospensioni adottate sulla Pinarello Dogma K8-S, queste furono già collaudate su strada e in gara da parte di Christian Knees e Bradley Wiggins lo scorso marzo, che coprirono con queste (montate sulla precedente Dogma K) gli ultimi 130 km della Parigi-Roubaix. Aspettiamo con ansia a questo punto la trasposizione d questa tecnologia dalle gare alle strade di tutti i giorni, ove i fondi sono di gran lunga più irregolari di quelli riscontrabili in corsa.

Autore: Redazione

Tag: Novità , anticipazioni , emissioni zero , bici elettriche , bicicliette


Top