Attualità e Mercato

pubblicato il 24 gennaio 2015

Bollo moto storiche: cosa succede nelle Regioni

L'FMI chiarisce il caos della La Legge di Stabilità 2015 sul pagamento del bollo per le moto storiche ultraventennali

Bollo moto storiche: cosa succede nelle Regioni

La Legge di Stabilità 2015 ha creato un caos non indifferente in merito alla reintroduzione del pagamento del bollo per i veicoli storici ultraventennali. Come abbiamo già provveduto a evidenziare, la normativa nazionale ha infatti reintrodotto questa tassa per i veicoli la cui anzianità è compresa tra 20 e 30 anni, specificando però di lasciare ad ogni Regione la possibilità di deliberare in merito. 

FMI offre sconti per l’ingresso a Verona

La situazione è quindi ancora in divenire, ed è legittimo aspettarsi ulteriori modifiche dell’ultimo minuto nei prossimi giorni, in base a ciò che intendono fare le singole amministrazioni. Mentre a lato statale si decide bene come agire, la FMI si dà da fare a partire dal proprio stand a Motor Bike Expo di Verona, ove tutti gli appassionati potranno avere informazioni sul Tesseramento 2015, con le novità del gadget e dell’ingresso gratuito per tutti i tesserati alle manifestazioni motociclistiche sportive organizzate in Italia sotto l’egida della FMI (Internazionali MX a parte). Non mancheranno poi info sull’iscrizione al Registro Storico e sulle attività del Turismo. Al centro dell'attenzione anche la presentazione della stagione Turismo e Turismo/Epoca (venerdì alle 12) e del CIV 2015 (sabato alle 14). Inoltre i Tesserati FMI potranno approfittare dello sconto sul biglietto di ingresso, entrando all'MBE al prezzo di 13 euro invece di 16.

Bollo, Regione per Regione

Abruzzo
Le moto di 30 anni di età pagano una tassa di circolazione pari a 12,50 euro, mentre quelle di età compresa tra 20 e 29 anni pagano la normale tassa di possesso.

Basilicata
Le moto di 30 anni pagano una tassa di circolazione pari a 12,50 euro, mentre quelle di età compresa tra 20 e 29 anni dovrebbero pagare la stessa cifra (se circolanti) qualora iscritte al registro storico della FMI.

Calabria
Diversa ancora la situazione in Calabria, ove le moto che hanno almeno 30 anni pagano una tassa di circolazione pari a 13 euro, mentre quelle di età compresa tra 20 e 29 anni andrebbero a pagare la normale tassa di possesso.

Campania
Le moto ultratrentennali pagano una tassa di circolazione pari a 12,50 euro, mentre quelle di età compresa tra 20 e 29 anni vanno a pagare la stessa cifra per circolare qualora iscritte al registro storico FMI.

Emilia-Romagna
Le moto ultratrentennali pagano una tassa di circolazione pari a 10,33 euro, lo stesso importo che per circolare viene richiesto alle moto ultraventennali iscritte al registro storico FMI.

Lazio
La Regione Lazio prevede una tassa di circolazione di 11,36 euro per le moto ultratrentennali, mentre per quelle ultraventennali è previsto il pagamento dell’ordinaria tassa di possesso.

Liguria
La Regione Liguria prevede una tassa di circolazione di 11,36 euro per le moto ultratrentennali, mentre per quelle ultraventennali è previsto il pagamento dell’ordinaria tassa di possesso.

Lombardia
Diversa invece la disposizione prevista in Lombardia, ove le moto che compiono il ventesimo anno di età pagano una tassa di circolazione ari a 20 euro, mentre per le moto ultraventennali iscritte al registro storico FMI non è previsto il pagamento di alcun bollo.

Marche
Nelle Marche per le moto ultratrentennali è previsto il pagamento di una tassa di circolazione pari a 11,15 euro, mentre le moto ultraventennali pagano la normale tassa di possesso.

Molise
In Molise è previsto il pagamento di una tassa di circolazione pari a 11 euro per le moto ultratrentennali, mentre per quelle di età compresa tra 20 e 29 anni è prevista l’ordinaria tassa di possesso.

Piemonte
Piemonte sembrerebbe orientato a far pagare una tassa di circolazione di 20 euro per tutte le moto storiche

Puglia
La Puglia prevede il pagamento di una tassa di circolazione di 20 euro per le moto ultratrentennali e il pagamento della normale tassa di possesso per quelle ultraventennali.

Toscana
La Regione Toscana prevede il pagamento di una tassa di circolazione pari a 11,93 euro per le moto ultratrentennali e di una di possesso pari a 26,25 euro per i motoveicoli ultraventennali.

Trentino Alto-Adige e PA Bolzano
Molto variegata la situazione in Trentino Alto-Adige; ove la Provincia di Bolzano prevede il pagamento di una tassa di circolazione variabile in funzione della cubatura (il cui importo minimo è fissato a 18 euro) per tutte le moto che compiono i 20 anni di età, mentre la Provincia di Trento richiede una tassa di circolazione di 10,33 euro per le moto ultratrentennali e il pagamento della normale tassa di possesso per le moto ultraventennali; caso quest’ultimo identico a quello della Regione Umbria e della Val d’Aosta.

Veneto
Le moto ultratrentennali pagano una tassa di circolazione pari a 11,36 euro, mentre per quelle ultraventennali è previsto il pagamento di una tassa di circolazione identica a quella delle moto ultratrentennali qualora queste fossero inserite all’interno dell’elenco FMI o nel registro storico dell’FMI.

Friuli Venezia-Giulia
Il Friuli Venezia-Giulia (così come anche Sicilia e Sardegna) richiede il pagamento di una tassa di circolazione di 10,33 euro per le moto ultratrentennali e la normale tassa di possesso per quelle ultraventennali.

Tutto può ancora essere modificato

Ricordiamo che le normative sin ad ora rese pubbliche dalle singole Regioni potrebbero essere soggette a modifiche dell’ultimo minuto nel corso dei prossimi giorni e che le Regioni di Basilicata, Calabria, Campania, Piemonte e Veneto, e quelle a statuto speciale, ovvero Friuli Venezia-Giulia, Sardegna e Sicilia, devono ancora confermare appieno la loro posizione.

Autore: Redazione

Tag: Attualità e Mercato , epoca , bollo , fmi


Top