Curiosità

pubblicato il 14 gennaio 2015

Una Honda CB 500 realizzata con stampanti 3D

Un'opera d'arte che riprende in modo fedele e in scala 1:1 la mitica sportiva giapponese degli anni '70

Una Honda CB 500 realizzata con stampanti 3D

La tecnologia delle stampanti 3D continua a crescere velocemente e tantissimi settori stanno iniziando a sfruttarle per la prototipazione o addirittura per la produzione. Nel mondo delle due ruote non si parla ancora tanto di un utilizzo concreto, ma il futuro promette grandi cose e una dimostrazione ce la da questo artista che con due stampanti 3D e molta abilità ha costruito un'intera moto!

La Honda più leggera di sempre!

Il suo nome è Jonathan Brand e la sua opera è una Honda CB 500 del 1972, realizzata con grande abilità e l'aiuto della stampante per realizzare tutte le varie parti, poi incollate per realizzare la moto intera. Sia chiaro, non è una moto funzionante ed è interamente realizzata in plastica, ma il livello di fedeltà alla versione originale e la scala 1:1 sono davvero impressionanti, un lavoro certosino e fedelissimo alle forme originali.

Per la realizzazione sono state usate due stampanti 3D e con un lavoro che andava dalle 4 alle 12 ore al giorno è riuscito a consumare 18 rotoli di filo plastico. Ogni pezzo è stato "saldato" agli altri con una speciale colla e il risultato finale è degno di nota. Come si può notare, la moto è completamente trasparente e molto fragile, ogni particolare incollato è spesso appena 1 millimetro.

Lo scopo è quello di poterla spostare ovunque perchè leggerissima e utilizzare, volendo, con delle luci interne. Il progetto è stato finanziato da Ultimaker, l'azienda produttrice delle stampanti 3D utilizzate, e le immagini del risultato stanno facendo il giro del mondo. Presto vedremo le stampanti tridimensionali impegnate nella produzione in larga scala?

Honda CB 500 con stampante 3D

Autore: Redazione

Tag: Curiosità , curiosità , epoca


Top