Curiosità

pubblicato il 11 gennaio 2015

CES 2015: Connected Cycle, la bici smart

Ecco il pedale che registra i movimenti della bici e invia i dati allo smartphone

CES 2015: Connected Cycle, la bici smart

Chiediamo venia: non abbiamo i prezzi. Ma in casi come questo, sognare è lecito. Da una startup francese arriva al CES di Las Vegas il rivoluzionario sistema Connected Cycle, qualcosa di ben più spettaciolare rispetto a un semplice pedale da bicicletta: lo monti sulla bicicletta per dotarla di connettività e funzionalità avanzate come GPS e accelerometri e GPRS, ti aiutano negli allenamenti e ti avvisano in caso di furto.

Silicio nel pedale

Il silicio è all’interno del pedale, facile da montare e protetto da una scocca in alluminio e gomma in grado di resistere a urti e intemperie, almeno secondo il produttore. Un’antenna GPS traccia la posizione della bici sia quando è in movimento, sia a intervalli regolari quando è ferma. È rintracciabile in caso di furto o è utile per sapere dove è stata lasciata la bici. Ovviamente, come per le auto, i ladri professionisti si avvarranno di qualche tecnologia per aggirare l’ostacolo: non esistono antifurto imbattibili.

A tutto ritmo

Un accelerometro registra pendenza del percorso e ritmo e intensità delle pedalate e calcola le calorie bruciate a ogni utilizzo. Connected Cycle si ricarica grazie all’energia delle pedalate. Infine, c’è una connessione GPRS: occorre dotare il pedale di una sua SIM e scaricare l’app sullo smartphone. Con Connected Cycle Pedal, progettato dalla startup francese Connected Cycle, appena i pedali si muovono, si attivano i sensori per monitorare l’attività in sella: si saprà tutto su velocità, rotta, pendenza, calorie bruciate e la posizione. Questi dati vengono trasmessi allo smartphone e al tablet e vengono memorizzati in un’app che consente di monitorare l’attività del giorno e di controllare anche ciò che si è fatto nelle settimane precedenti. Il pedale è montato sulla bicicletta tramite una speciale chiave e solo il proprietario dovrebbe essere in grado di poterlo sganciare.

Autore: Redazione

Tag: Curiosità , curiosità , tecnologia , emissioni zero , bici elettriche , bicicliette


Top