Curiosità

pubblicato il 10 gennaio 2015

Ducati 1299 Panigale S: 1’55”3 al Mugello in configurazione di serie!

Alessandro Valia: "mi aspettavo un aumento di performance, ma il risultato finale è andato ben oltre le aspettative"

 Ducati 1299 Panigale S: 1’55”3 al Mugello in configurazione di serie!
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Ducati, gamma Panigale 2015 - anteprima 1
  • Ducati, gamma Panigale 2015 - anteprima 2
  • Ducati, gamma Panigale 2015 - anteprima 3
  • Ducati, gamma Panigale 2015 - anteprima 4
  • Ducati, gamma Panigale 2015 - anteprima 5
  • Ducati, gamma Panigale 2015 - anteprima 6

Che le Ducati siano moto che ci hanno nel tempo abituato a grandi performance è un dato di fatto. Chi non ricorda quando alla presentazione in pista della 1198, Troy Bayliss riuscì, con una moto stradale (modificata solamente nella rimozione del cavalletto e nella riduzione della lunghezza delle pedane), a girare più forte della 1098 R SuperStockE prima ancora di questa tutte le vittorie schiaccianti ottenute in pista dalla serie 916, 996, 998, passando per quelle di 999, 1098 e 1198. Salvo sporadici episodi (ovvero i normali alti e bassi con cui qualsiasi marchio deve fare i conti nell’arco di una longeva carriera sportiva) le Rosse di Borgo Panigale hanno sempre dimostrato “di esserci”, di essere in grado di performare come poche altre sportive al mondo.

Valia ha volato!

Non stupisce nemmeno troppo quindi quando si vengono ad apprendere dati da urlo, come l’incredibile tempo di 1’55”3 ottenuto al Mugello da una Ducati 1299 Panigale S in configurazione standard sulla cui sella era seduto il collaudatore ufficiale del marchio bolognese Alessandro Valia, che parla così della più recente supersportiva di Borgo Panigale che coglie da quest’anno il testimone lasciato dalla già rivoluzionaria 1199: “Con la nuova Panigale mi aspettavo un aumento di performance, ma il risultato finale è andato ben oltre le aspettative. Non si tratta solo di sensazioni, ma di risultati concreti. In occasione del test con la 1299 Panigale S sul circuito del Mugello, infatti, sono riuscito a ottenere un best lap che ha stupito anche me: 1’55”3! Un tempo davvero incredibile per una moto di serie - con fari, frecce e specchietti - reso possibile non solo grazie alla poderosa spinta del nuovo Superquadro da 205 CV, dotato di un ‘schiena’ impressionante”Fondamentali sono anche le migliorie introdotte a livello di telaioprosegue Valia - la nuova inclinazione del cannotto di sterzo e la nuova ciclistica hanno prodotto benefici tangibili soprattutto nelle curve ad ampio raggio, rendendo l’avantreno ancora più stabile e preciso, oltre che più efficace nel chiudere la traiettoria. Inoltre, grazie al pacchetto di sospensioni Öhlins con sistema Smart EC, del quale fa parte anche l’utilissimo ammortizzatore di sterzo elettronico, la 1299 Panigale S è in grado di passare dalle massime performance in pista a un utilizzo confortevole su strada, che consente di affrontare con la stessa naturalezza anche il viaggio di ritorno a Bologna, nonostante le asperità che caratterizzano il Passo del Giogo o della Futa“.

Cuore Superquadro da 205 CV

Ricordiamo che il cuore pulsante della 1299 è un’unità bicilindrica da 1285 cm³ caratterizzata da valori di alesaggio e corsa rispettivamente pari a 116 e 60,8 mm. Il motore della nuova Panigale ha un rapporto alesaggio/corsa di 1,91, che ha portato il nuovo Superquadro ad essere in grado di sviluppare una potenza massima di 205 CV a 10.500 giri/minuto, mentre la coppia è stata portata a 144,6 Nm a 8.750 giri/minuto. Sulla Ducati 1299 Panigale sono inoltre state modificate la posizione del perno del forcellone - allo scopo di ottimizzare il grip del pneumatico posteriore - e l’angolo del cannotto di sterzo, che è stato ridotto di mezzo grado con l’obiettivo di promettere una moto meno sottosterzante e più agile in curva.

Elettronica da SBK

Ma la 1299 Panigale S stupisce non solo per la sua meccanica, ma anche epr la dotazione elettronica da riferimento. Ricordiamo infatti che la nuova supersportiva Ducati è dotata del sistema di sospensioni semi-attive Öhlins Smart EC, che si interfaccia con la piattaforma inerziale Bosch per rispondere in maniera dinamica alle mutevoli condizioni della strada e della guida. In modalità Event Based il sistema adatta in tempo reale i freni idraulici delle sospensioni alla diverse fasi di guida, ad esempio aumentando il freno idraulico nella forcella in frenata e diminuendolo poi nella successiva accelerazione.

Per tutti coloro che sognano la sportività e le peculiarità tecniche e tecnologiche della Ducati 1299 Panigale l’attesa sta per finire: ricordiamo infatti che la nuova sportiva bolognese arriverà nelle concessionarie da inizio primavera a partire da un prezzo di 20.990 euro franco concessionario.

Ducati a EICMA 2014

Full di anteprima a EICMA 2014. La Casa di Borgo Panigale non si è risparmiata e, al Salone di Milano, ha portato la nuovissima Multistrada 1200, la sportivissima Panigale 1299, oltre alla speciale Diavel Titanium e alla spettacolare Scrambler

Autore: Redazione

Tag: Curiosità , pista , piloti , record


Listino Ducati 1199 Panigale R - model year 2014

1199 Panigale R
Cilindrata
1198.00 cm³
Potenza
143.00 kW / 194.50 CV
Coppia
13.50 kgm / 132.00 Nm
Peso
166.50 kg
Altezza sella
825 mm
Prezzo
32.590,00 €
Vai al Listino »
Top