Sport

pubblicato il 18 febbraio 2007

Vola la Aprilia MXV 4.5!

Agli internazionali d'Italia Melotte chiude 6° e 5°!

Vola la Aprilia MXV 4.5!
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Vola la Aprilia MXV 4.5! - anteprima 1
  • Vola la Aprilia MXV 4.5! - anteprima 2

La prova d’apertura degli Internazionali d’Italia di Motocross ha tenuto a battesimo la prima uscita ufficiale Team Aprilia Factory. Un esordio positivo sin dalle qualifiche del sabato che hanno visto Cedric Melotte (Aprilia MXV 4.5) far segnare il sesto tempo nella classe MX1, staccato di  884 millesimi dal miglior crono della giornata dell’ungherese Kornel Nemeth (Suzuki). 

Bene anche Chicco Chiodi (Aprilia MXV 4.5) autore del nono tempo, anche se il tre volte iridato non è riuscito a trovare un giro “pulito” per esprimersi al meglio.
Risultati peraltro ribaditi la domenica mattina in occasione delle prove che assegnavano l’ordine di ingresso al cancelletto di partenza con Melotte settimo e Chiodi ottavo.

Al via della prima manche Chiodi, partito nono, nel corso del primo giro ha recuperato sino alla settima posizione poi, purtroppo, una caduta ha messo fine alla sua corsa. Il bresciano, nell’affrontare la rampa di un salto, ha urtato con la pedana il bordo di un canale nel terreno sbilanciandosi e capottando in avanti. Nella caduta si è procurato un trauma al piede destro che lo ha costretto a gettare la spugna.
Fortunatamente, gli accertamenti in ospedale hanno evidenziato solamente una forte contusione. Il tutto si risolverà con qualche giorno di riposo.

La delusione per l’uscita di scena di Chiodi è stata colmata dalla grande prova di Melotte. Nella manche d’apertura è partito male, 14° al primo giro, ma non si è perso d’animo rimontando sino al sesto posto.

Nella seconda è risalito dall’ottava sino alla quinta posizione chiudendo una giornata brillante che ha segnato il rientro in gara della bicilindrica veneta. “In entrambe le partenze – ha commentato Melotte -  non ho lasciato bene il cancelletto. Nella seconda però sono riuscito a tagliare da dietro un gruppetto di piloti recuperando in un sol colpo molte posizioni. Sono  molto contento di questo debutto, meglio di così non poteva andare. Ora è fondamentale mantenere questa concentrazione. Abbiamo ancora un margine di sviluppo molto grande, sono molto fiducioso. La moto si è comportata molto bene sia durante le prove che per tutta la gara”.

Soddisfatto Leo Francesco Mercanti, Direttore del brand Aprilia, che non ha voluto mancare a questo rientro di Aprilia. “Il Motocross rappresenta per Aprilia il primo amore – ha dichiarato -  l’inizio di un’avventura motociclistica e industriale. Dopo l’ingresso nel Supermotard, dove abbiamo vinto tre titoli mondiali dal 2004 e quello nell’Enduro lo scorso anno, oggi siamo al di nuovo anche nel Motocross, con il nostro bicilindrico, scelta tecnica che caratterizza la partecipazione Aprilia nell’Offroad, che deve scontrarsi con una fortissima concorrenza. Se è vero che il buongiorno si vede dal mattino, direi che abbiamo superato ogni più rosea aspettativa, considerato il fatto che siamo al primissimo step evolutivo della moto. Un grande merito va riconosciuto all’ottimo lavoro fatto dalla squadra e dai piloti: è grazie a loro se siamo sulla strada giusta, e pur consapevoli che ci sarà ancora molto lavoro da fare, siamo confidenti del fatto che il fuoristrada può essere anche bicilindrico".

Chiodi e Melotte hanno corso in sella all’ultima versione della moto 2006; il debutto della nuova moto, ovvero l’evoluzione della MXV 4.5 presentata, nello scorso novembre,  all’Eicma di Milano, è previsto per il 10 e 11 marzo a Ponte a Egola, in occasione della terza prova degli Internazionali d’Italia. 

Montevarchi (AR)  -  1. prova degli Internazionali d’Italia di Motocross
Classe MX1

Gara 1: 1. Joshua Coppins (Yamaha); 2. David Philippaerts (Ktm); 3. Kornel Nemeth (Suzuki); 4. Marc De Reuver (Yamaha); 5. Antonie Meo (Honda);   6. Cedric Melotte (Aprilia MXV 4.5); ritirato Chicco Chiodi (Aprilia MXV 4.5).

Gara 2: 1. Joshua Coppins (Yamaha); 2. David Philippaerts (Ktm); 3. Kornel Nemeth (Suzuki); 4. Marc De Reuver (Yamaha);  5. Cedric Melotte (Aprilia MXV 4.5); non partito Chicco Chiodi (Aprilia MXV 4.5).

Autore: ER

Tag: Sport , bicilindriche , cross


Top