Attualità e Mercato

pubblicato il 30 dicembre 2014

Autovelox a padova, multe annullate: ma chi ha già pagato?

Il Sindaco cancella 112.000 verbali. Ma rimane qualche dubbio

Autovelox a padova, multe annullate: ma chi ha già pagato?

La notizia è semplice: il primo cittadino di Padova, Massimo Bitonci, farà cancellare 112.000 multe inflitte ai suoi cittadini (o comunque a chi è stato beccato dall’autovelox). In due mesi, le 8 macchinette lungo le tangenziali della città veneta hanno pizzicato 112.421 eccessi di velocità. Troppe per il sindaco leghista.

Regalo di Natale

È stato un dono natalizio, molto gradito da chi ha preso la stangata. Non c’è solo chi s’è visto appioppare una multa da un centinanio di euro; esiste anche chi arrivata a quote molto più elevate, magari per più passaggi, con conseguenze gravose per la patente: perdita di punti, sospensione, e dramma specie se si deve usare il mezzo per lavoro.

Tre dubbi

Le sanzioni non sono ancora state verbalizzate, e non sono stati contabilizzati i milioni di euro che avrebbero portato in cassa (7 milioni di euro il mese). “Basta multe fino a fine anno – ha spiegato Bitonci – dagli autovelox in tangenziale. Ma dal prossimo anno faremo sul serio. Mi auguro che la lezione serva a qualcuno con il piede pesante sull’acceleratore”. Comunque, al di là della festa natalizia per chi ha avuto il condono, i dubbi sono tre. Primo: gli autovelox erano regolari? Forse c’è un qualche vizio di forma che ha spinto il sindaco al regalo? Secondo: la Corte dei conti non avrà nulla da obiettare? Non si profilo una sorta di danno erariale per le casse del Comune? Terzo: chi ha pagato già, rimane fregato? La perplessità più grande, in casi del genere, è che chi ha già saldato il debito passa per scemo: bastava non pagare e aspettare la sanatoria...

Autore: Redazione

Tag: Attualità e Mercato , autovelox , multe


Top