Sport

pubblicato il 10 dicembre 2014

BMW Motorrad Italia SBK Team 2015

È stata presentata la squadra che il prossimo anno correrà, con grande ambizione, nel mondiale SBK on Sylvain Barrier

BMW Motorrad Italia SBK Team 2015

“L’obiettivo è vincere” Lo dice sereno, pacato ma deciso il pilota francese Sylvain Barrier che anche nel 2015 correrà nel mondiale Superbike con il BMW Motorrad Italia SBK Team. Con lui ci saranno Gerardo Acocella e Rossano Innocenti, rispettivamente Team Director e Crew Chief.

Con Sylvain si può puntare in alto

Dopo un 2014 decisamente faticoso, Sylvain è pronto a prendersi la sua rivincita. L’ultima stagione infatti era iniziata con un brutto incidente durante le prove della gara d’esordio in Australia in cui si ruppe bacino e clavicola. A marzo poi un brutto incidente d’auto lo costrinse a fermarsi tre mesi e a subire numerosi interventi (l’ultimo il prossimo 17 dicembre per rimuovere una placca in titanio dalla mandibola). La volontà di ripartire alla grande la aveva dimostrata subito al rientro vincendo, dopo il lungo stop, tre gare di seguito nella categoria EVO confermandosi così un pilota di talento e grande determinazione.

“Ho provato la nuova HP4 a Jerez” continua “il feeling è ottimo, mi è piaciuta molto. Ora dobbiamo metterla a punto e poi sono certo che saremo in grado di competere ai massimi livelli”. La moto è infatti completamente nuova. “I cavalli sono circa 220” dice il direttore tecnico Dino (Gerardo) Acocella Team Director. “Ma il valore assoluto della potenza non è la cosa più importante. Abbiamo un telaio nuovo ridisegnato nella parte posteriore e soprattutto una nuova elettronica, potrebbe essere quello il nostro valore aggiunto”. Un asso nella manica che il Team Italiano non potrà, da regolamento, tenere per sé ma sarà costretto a condividere con gli altri Team BMW che prenderanno parte al campionato del mondo delle derivate di serie.

Di diverso dallo scorso anno c’è anche il numero sulla carena “Il mio numero è sempre stato il 20 ma lo scorso anno era già stato assegnato per questo avevo scelto il 52, numero di James Toseland, mio grande amico. Ora, dopo la stagione sfortunata mi è stato suggerito di tornare al 20. E così ho fatto” dice Sylvain sorridendo. “Abbiamo un pilota di talento, un bel team e un’ottima moto” continua Andrea Buzzoni, General Manager BMW Motorrad Italia “sicuramente saranno agevolate le squadre come Kawasaki, Aprilia e Ducati, con un reparto corse alle spalle, ma noi faremo del nostro meglio, sempre. Aspettiamo le prime gare per capire quale sarà lo scenario competitivo, il nostro obiettivo deve essere quello di eccellere tra le squadre che non hanno un Factory Team e siamo in grado di poterlo fare”.

A gennaio, prima dell’inizio del campionato, che partirà in Australia il 22 febbraio 2015, ci saranno due importanti test a Portimao (Portogallo) e a Jerez (Spagna). “ Saranno momenti decisivi per mettere a punto la moto prima del via ufficiale” dice Sylvain “e poi, che vinca il migliore.”

Autore: Monica Martini

Tag: Sport , superbike , anticipazioni


Top