Attualità e Mercato

pubblicato il 9 dicembre 2014

Italjet/Longjia Buccaneer 250i: novità italo-cinese

Dalla collaborazione fra oriente e occidente nasce una cafe racer davvero bella

Italjet/Longjia Buccaneer 250i: novità italo-cinese

Qualche giorno fa hanno circolato su internet delle interessanti immagini di brevetti che riguardano una nuova cafe racer bicilindrica, con motore bicilindrico 250 a V e passaporto cinese, una moto che ha fatto capire a molti che si possa trattare di un futuro modello "globale", ovvero che punta a mercati sia orientali che occidentali con un look che piace un po' a tutti.

Il proprietario di questo brevetto è l'azienda cinese Longjia, ma la registrazione è stata effettuata in Europa. Per questo nessuno si aspettava la presentazione a sorpresa della moto a Guangzhou, in Cina, durante il salone dei motori locale, e soprattutto nessuno si aspettava il marchio Italjet sul serbatoio!

Il celebre nome italiano del passato, quindi, ha stretto una collaborazione con la Cina e la moto presentata ne è il primissimo frutto. Si chiama Buccaneer 250i e dobbiamo ammettere che è davvero interessante, non tanto per contenuti innovativi o tecnologia ma perchè le sue forme equilibrate sono davvero molto piacevoli, di sicuro molto più europee che cinesi. 

Il primo pensiero va ovviamente alla classica struttura di collaborazione che abbiamo visto negli ultimi anni fra aziende orientali e occidentali. La fabbrica e la componentistica arrivano da est, mentre il blasone e la "faccia" arrivano da ovest, soprattutto da parte di aziende storiche che non stanno vivendo un bel periodo. Benelli è stata una delle prime a lavorare in questa maniera e speriamo che il destino della nuova Italjet sia ancora più roseo. 

Autore: Redazione

Tag: Attualità e Mercato , anticipazioni , vintage


Top