Curiosità

pubblicato il 1 dicembre 2014

Lo smog sale? Il limite di velocità scende

Autobrennero, da Bolzano un pacchetto di iniziative per ridurre l'inquinamento

Lo smog sale? Il limite di velocità scende

La discussione è aperta: è utile un limite di velocità dinamico che entra in vigore solo in caso di superamento dei valori di soglia dell'aria? Secondo la giunta provinciale di Bolzano, sì. È proprio questa una delle proposte che compongono il pacchetto di iniziative per la riduzione dell'inquinamento atmosferico lungo l'Autostrada del Brennero, approvate lo scorso marzo dalla giunta provinciale di Bolzano, su proposta dell'assessore alla Sanità, Richard Theiner, e inviato al Minstero dell'Ambiente.

L’idea di partenza

Il tratto trentino e altoatesino dell'asse del Brennero fa parte anche di un progetto europeo per la creazione di un "Lower emission corridor" (LEC), ovvero un "corridoio" a bassa emissione di sostanze inquinanti. "L'idea di base è quella di un limite di velocità dinamico - ha precisato Theiner - in grado di adattarsi a caratteristiche ed esigenze del territorio, mettendo sempre e comunque al primo posto la tutela della salute dei cittadini". L'iniziativa, coordinata dalla società Autobrennero in collaborazione con le due province autonome di Trento e Bolzano, l'Università di Trento e la ditta Cisma, punta a creare un sistema in grado di modificare preventivamente, e in maniera dinamica, i limiti di velocità lungo la A22 a seconda delle esigenze. Si parte dalla Bassa Atesina, un progetto pilota: anche i motociclisti, in maniera numericamente ridotta, sono avvertiti.

Monta la protesta

Dopo le proteste degli imprenditori sull’ipotesi dei 100 km/h la Provincia corregge il tiro sull’A22. Come riporta il quotidiano Alto Adige, l’assessore Richard Theiner parla di una ipotesi di limite di velocità dinamico, vale a dire non fisso ma deciso in base alle esigenze ambientali. Il Tirolo ha deciso di introdurre i 100 chilometri orari sull’autostrada dell’Inn (A12) e sul versante austriaco dell’Autobrennero. Lo scorso marzo, su proposta di Theiner, la giunta provinciale ha approvato un pacchetto di proposte per la riduzione dell'inquinamento atmosferico lungo l'Autostrada del Brennero.

Ricorsi in agguato

Certo che un limite dinamico potrebbe aprire la strada a numerosi ricorsi in caso di multa data da un autovelox o da un telelase. Infatti, è vero che occorre sempre tenere gli occhi aprti sui cartelli indicanti il limite di velocità, ma un guidatore potrebbe ricordarsi un limite più alto per poi superare il limite di quel momento, abbassato per fare inquinare di meno. Oppure, potrebbero sorgere problemi per la sicurezza stradale, con un guidatore che percorre un certo tratto lentamente, troppo piano, memore di un limite bassissimo, invece poi alzato quando lo smog si è diradato.

Autore: Redazione

Tag: Curiosità , codice della strada , multe


Top