Curiosità

pubblicato il 24 novembre 2014

Il soccorso stradale contro le truffe assicurative?

Arriva primo servizio di intervento di soccorso che dialoga con le Compagnie

Il soccorso stradale contro le truffe assicurative?

Le Assicurazioni ce lo ripetono da anni: troppe frodi RCA in Italia. Per questo, aggiungiamo noi, le polizze costano come il fuoco. Chissà, forse un freno alle truffe assicurative potrebbe aversi col soccorso stradale: IMA Italia Assistance è il primo gruppo che si è dotato in Italia di un protocollo antifrode. “In caso d’incidente stradale, attraverso la nostra centrale operativa h24, siamo in grado di aiutare il cliente nella compilazione della constatazione amichevole, di raccogliere i dati di sintesi dell’incidente, redigere una pre-dichiarazione del sinistro ed inviarla contestualmente alla Compagnia assicurativa”, spiega Nicola Albarino, responsabile rete fornitori di IMA Italia.

È un servizio a supporto dell’assicurato e della compagnia per una precisa definizione del sinistro che diventa elemento strategico per combattere la possibilità di frode: in meno di 48 ore la compagnia riceve foto e rapportino descrittivo dei danni cagionati al veicolo incidentato, evitando così eventuali alterazioni del sinistro.

Occorre però capire se  un’iniziativa del genere sia valida dato che il crimine delle frodi conosce pochi nemici… Comumque, secondo le prime rilevazioni Ivass (Istituto per la vigilanza sulle Assicurazioni), nel 2013, nonostante i sinistri denunciati siano diminuiti del 6,5% circa rispetto all’anno precedente, è aumentato il numero dei sinistri individuati dalle Compagnie assicurative come esposti a rischio frode: da 400.000 circa del 2012 sono passati a 460.000, portando il tasso dei sinistri a rischio frode al 16,4%. La regione con il tasso più alto è la Campania (39,3), quelle con il valore più basso la Valle d’Aosta (8,3) e il Veneto (9,7). Il costo medio di una frode è stimato in 3.330 euro, per un giro d’affari complessivo stimato intorno al miliardo e mezzo di euro.

Autore: Redazione

Tag: Curiosità , assicurazione


Top