Attualità e Mercato

pubblicato il 3 novembre 2014

Nuovo Codice della strada: passo avanti

Iniziato in commissione Lavori pubblici l'esame del disegno di legge

Nuovo Codice della strada: passo avanti

Ci siamo: arriverà l'ergastolo della patente per i conducenti che causano incidenti sotto l’effetto di alcol o droghe, e per il reato di omicidio stradale si dovrà attendere una modifica del Codice Penale. Rivisitazione di tutte le regole con massima semplificazione e rivisitazione delle procedure sanzionatorie con inasprimento delle sanzioni per chi circolerà senza copertura assicurativa. Sono queste le linee guida del disegno di legge delega di riforma stradale C 731-1588-A approvato il 9 ottobre 2014 dalla Camera e che ora passerà al Senato per il via libera definitivo. Ed è iniziato in commissione Lavori Pubblici l'esame del disegno di legge. E non è tutto...

Motociclisti utenti deboli

Come ricorda poliziamuncipale.it, la necessità di tutelare l'utenza vulnerabile è particolarmente evidenziata nel testo del provvedimento. Dovrà quindi essere predisposta una segnaletica ad hoc per gli utenti deboli come bambini, disabili, anziani, pedoni, ciclisti e conducenti di ciclomotori e motocicli. I mezzi a due ruote potranno accedere alle corsie riservate ai mezzi pubblici. Il disegno di legge punta a una completa rivisitazione delle norme stradali, entro 12 mesi, partendo dalla revisione della disciplina sanzionatoria, con una graduazione delle sanzioni in funzione della gravità della condotta e del mezzo utilizzato. Ma sarà anche possibile limitare ulteriormente la velocità negli ambiti urbani a solo 30 km/h se le condizioni del traffico e strutturali lo richiederanno. Aumenterà anche la possibilità di effettuare controlli remoti della circolazione e sarà più facile controllare anche i mezzi pesanti e che trasportano merci pericolose. La creazione di un'unica banca dati delle infrazioni stradali permetterà di monitorare in tempo reale le infrazioni controllando i conducenti recidivi più pericolosi. In materia di ricorsi sarà differenziata la competenza tra prefetto e giudice di pace per quanto riguarda il sistema delle doglianze amministrative e giurisdizionali.

Le novità più recenti

Le ultime novità approvate dall'aula della Camera? I Comuni potranno riservare appositi spazi per il parcheggio delle donne in stato di gravidanza e di coloro che trasportano bambini di età non superiore a due anni. Le biciclette potranno essere parcheggiate in aree riservate ai pedoni, purché non rechino intralcio o pericolo. Sarà favorito l'utilizzo di sistemi telematici che consentono di controllare lo stato della revisione e l'esistenza e la validità dell'assicurazione obbligatoria per la responsabilità civile verso terzi del veicolo, nonché se il veicolo è sottoposto ad una misura di sequestro o confisca penale o oggetto di denuncia di furto. E sarà introdotta la previsione della possibilità di svolgere servizio di piazza con velocipedi.

Autore: Redazione

Tag: Attualità e Mercato , sicurezza , codice della strada , patente


Top