Novità

pubblicato il 20 ottobre 2014

Yamaha YZF-R3 2015

La piccola sportiva di Iwata sbarca in Europa e guadagna qualche centimetro cubo di cilindrata

Yamaha YZF-R3 2015
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Yamaha YZF-R3 2015 - anteprima 1
  • Yamaha YZF-R3 2015 - anteprima 2
  • Yamaha YZF-R3 2015 - anteprima 3
  • Yamaha YZF-R3 2015 - anteprima 4
  • Yamaha YZF-R3 2015 - anteprima 5
  • Yamaha YZF-R3 2015 - anteprima 6

Come più volte paventato negli scorsi mesi, è arrivata la conferma da parte di Yamaha con un comunicato stampa ufficiale: la nuova piccola sportiva per l'Europa si chiamerà YZF-R3 e avrà un motore di 300cc. La moto nel suo complesso la conosciamo già, essendo la già presentata R25 dedicata ai mercati asiatici ma dotata di un motore dalla cubatura leggermente maggiore per competere al meglio contro Kawasaki Ninja 300, Honda CBR 300 e KTM RC 390. 

Entrando nel dettaglio, il nuovo motore bicilindrico parallelo ha in realtà 321 cc, con 4 valvole, distribuzione DOHC e pistoni forgiati. La scheda tecnica parla di 42 CV a 10.750 giri/min per una coppia massima di 29,6 Nm a 9.000 giri/min. Valori molto interessanti e leggermente maggiori rispetto alla concorrenza. Si tratta a tutti gli effetti della 300 più potente del mercato. 

Ciclisticamente abbiamo componentistica semplice ma robusta: telaio tubolare in acciaio, con forcella telescopica anteriore da 41mm con piastre in alluminio, il mono posteriore è infulcrato direttamente sul lungo forcellone con sistema monocross. L'interasse totale è di 1.380 mm, quindi molto compatto. Il peso di 169 kg è decisamente in linea con la categoria ma è soprattutto la ripartizione 50/50 fra anteriore posteriore che ci fa pensare a una moto dal comportamento neutro ed equilibrato.

I cerchi da 17 pollici montano pneumatici 110/70-17 e 140/70-17 sono a razze e puntano alla maneggevolezza, mentre i freni si affidano al freno anteriore a disco flottante da 298 mm con pinze a due pistoncini e al classico disco da 220 mm nella ruota dietro. La strumentazione è molto completa con tachimetro digitale, contagiri analogico e computer di bordo. Presto conosceremo disponibilità e prezzo.

Autore: Redazione

Tag: Novità , anticipazioni , eicma 2014


Top