Curiosità

pubblicato il 8 ottobre 2014

I 5 motociclisti che non vorreste mai incontrare in pista

Fra gli appassionati di trackday ci sono elementi da evitare a tutti i costi perchè pericolosi e fastidiosi

I 5 motociclisti che non vorreste mai incontrare in pista
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Yamaha YZF-R125 2014 - TEST - anteprima 1
  • Yamaha YZF-R125 2014 - TEST - anteprima 2
  • Yamaha YZF-R125 2014 - TEST - anteprima 3
  • Yamaha YZF-R125 2014 - TEST - anteprima 4
  • Yamaha YZF-R125 2014 - TEST - anteprima 5
  • Yamaha YZF-R125 2014 - TEST - anteprima 6

Andare in pista costa, bisogna sempre mettere in conto spese che rendono ogni turno un lusso, per molti possibile solo poche volte all'anno. Di conseguenza ogni minuto passato in pista è preziosissimo e nessuno vorrebbe trovarsi in situazioni spiacevoli o in compagnia di persone poco gradite che potrebbero mettervi in pericolo. Tutto sommato, le persone un po' sopra le righe ci sono quasi sempre. Ecco i 5 individui che non vorreste mai incontrare in un turno di prove libere.

1. L'IRRISPETTOSO
L'abbiamo messo come primo rappresentante di questa poco stimata categoria, perchè è probabilmente il più frequente fra gli individui fastidiosi. Si tratta di quello che crede di poter fare quello che vuole solo perchè si trova in una zona chiusa al traffico come la pista. Si mette a tirare come un ossesso e poi rallenta di colpo, si mette in mezzo alla traiettoria quando va piano, tira come un ossesso in pit lane, fa le impennate in rettilineo in mezzo al traffico, vede che ha degli altri motociclisti in scia e non esce dalla traiettoria, non guarda mai le bandiere e fa sorpassi azzardati. Un pessimo esempio di come ci si dovrebbe comportare.

2. IL FERMONE
Altro elemento pericoloso, questa volta non per colpa sua ma perchè semplicemente è la prima volta o non è in grado di pilotare la moto a velocità "da pista". Questo motociclista vive nel costante terrore di essere tamponato da qualcuno, perciò procede lento e guarda sempre dietro, andando in panico quando qualcuno lo svernicia, giustamente, in mezzo al tracciato. Va bene che l'ebbrezza della pista non dovrebbe essere negata a nessuno, ma se non vi sentite in grado di andare ad un certo ritmo è meglio che non prendiate rischi inutili e facciate prima un corso di guida in pista.

3. IL RICCO INCAPACE
Oltre che pericoloso, questo individuo può stare antipatico a molti. È quello che si presenta in pista con l'ultimo ritrovato della tecnologia e che guida mezzi da non meno di 50.000 euro, tutti agghindati per fare il record della pista al Mugello. Per intenderci, sono quelli che entrano in pista con le varie 1199 Panigale Superleggera o Desmosedici, Moto EX Superbike o altre con migliaia e migliaia di euro di accessori. La tuta ce l'hanno esclusivamente in canguro e tutto è al top. Spesso si portano dietro il meccanico e hanno sempre le termocoperte che srotolano via prima di iniziare il turno... poi iniziano a girare e lasciano 1cm di gomma immacolata per lato, rivelandosi dei Fermoni (punto 2) in tutti i sensi. Ovviamente non abbiamo nulla contro chi spende i suoi soldi come meglio crede, ma certe volte un po' di umiltà e meno appariscenza non guasta.

4. IL PILOTA VERO
Le ultime due categorie sono quelle che mettono in pericolo più l'orgoglio che il fisico. Parliamo di piloti con la P maiuscola, quelli che per esempio corrono nel CIV o nei vari campionati europei e magari approfittano di un turno di libere per testare l'ultimo aggiornamento alla loro moto. Se siete dei pistaioli medi, anche bravi, state certi che questi rari incontri vi metteranno a dura prova. Voi credete di fare quella curva al massimo delle vostre capacità e possibilità... ma lui arriverà, staccherà più tardi, aprirà il gas prima e con molta più tranquillità di voi. In questo caso non ci potete fare nulla, fatelo passare e provate a stargli in scia per carpire i suoi segreti... almeno per due curve.

5. LA DONNA VELOCE
A costo di suonare un po' maschilisti, dobbiamo ammettere che le donne che vanno forte in moto sono sempre un colpo all'orgoglio maschile che si trova battuto in un campo dove da sempre è stato dominatore come i motori. Se trovate la ragazza capace di andare più forte di voi fra i cordoli potrete reagire in due modi: la odiate con il profondo del vostro cuore o vi innamorerete perdutamente di lei. In entrambi i casi, comunque, non andrete a dire ai vostri amici che una donna vi ha sverniciato.

freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • KTM 1290 Super Duke R - TEST - anteprima 1
  • KTM 1290 Super Duke R - TEST - anteprima 2
  • KTM 1290 Super Duke R - TEST - anteprima 3
  • KTM 1290 Super Duke R - TEST - anteprima 4
  • KTM 1290 Super Duke R - TEST - anteprima 5
  • KTM 1290 Super Duke R - TEST - anteprima 6
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Aprilia RSV 4 R 2014 - TEST - anteprima 1
  • Aprilia RSV 4 R 2014 - TEST - anteprima 2
  • Aprilia RSV 4 R 2014 - TEST - anteprima 3
  • Aprilia RSV 4 R 2014 - TEST - anteprima 4
  • Aprilia RSV 4 R 2014 - TEST - anteprima 5
  • Aprilia RSV 4 R 2014 - TEST - anteprima 6
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Ducati 899 Panigale - TEST  - anteprima 1
  • Ducati 899 Panigale - TEST  - anteprima 2
  • Ducati 899 Panigale - TEST  - anteprima 3
  • Ducati 899 Panigale - TEST  - anteprima 4
  • Ducati 899 Panigale - TEST  - anteprima 5
  • Ducati 899 Panigale - TEST  - anteprima 6

Autore: Redazione

Tag: Curiosità , pista , curiosità


Top