Novità

pubblicato il 30 settembre 2014

KTM 1290 Super Adventure 2015

All'Intermot 2014 debutta la moto che alza l'asticella delle enduro stradali: 1301cc, 160CV e 30 litri di serbatoio

KTM 1290 Super Adventure 2015
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • KTM 1290 Super Adventure 2015 - anteprima 1
  • KTM 1290 Super Adventure 2015 - anteprima 2
  • KTM 1290 Super Adventure 2015 - anteprima 3
  • KTM 1290 Super Adventure 2015 - anteprima 4
  • KTM 1290 Super Adventure 2015 - anteprima 5
  • KTM 1290 Super Adventure 2015 - anteprima 6

KTM esordisce nel comunicato stampa della nuova 1290 Super Adventure con parole importanti: "la moto che riscrive la storia delle enduro da viaggio moderne". Non sappiamo ancora se la storia avrà in lei un nuovo punto di riferimento, ma di sicuro viene spostata in alto l'asticella delle caratteristiche tecniche per questa categoria.

La Super Adventure ha il motore da 1301cc della naked estrema 1290 Super Duke, è la prima di questo segmento a montare un motore di tale cubatura, con conseguente adeguamento di tutti gli altri valori numerici: 160 CV dal possente motore V2, un valore inferiore ai 180 della naked ma la potenza è stata spostata verso i medi e bassi regimi, il che rende ancora più corposa l'erogazione. 

In attesa della scheda tecnica completa, possiamo parlare del nuovo serbatoio di grande capacità che ha reso necessaria una nuova parte centrale fra sella e cupolino molto più ampia e larga, a tutto vantaggio della protezione aerodinamica. Il nuovo serbatoio da viaggio è capace di 30 litri. Un nuovo plexiglass più ampio completa l'offerta della maggiore protezione dall'aria.

Confermato anche su questo modello il pacchetto elettronico che aumenta la sicurezza attiva del mezzo: Il sistema MSC, il controllo di stabilità già apprezzato nella versione 2014, lavora con un ABS combinato multi stadio, tutto sviluppato da Bosch. Le nuove sospensioni della WP sono semi-attive e analizzano l'asfalto in tempo reale adattando la risposta delle sospensioni a seconda della superficie.

Il controllo della coppia evita il bloccaggio della ruota posteriore in scalata, il controllo di trazione evita il pattinamento in accelerazione e l'hill holder aiuta nelle partenze in salita, ma quest'ultimo sarà un optional. Prezzo, caratteristiche nel dettaglio e prestazioni verranno comunicate a breve, dopo l'unveiling di domani al salone Intermot di Colonia.

Autore: Redazione

Tag: Novità , turismo , intermot2014


Top