Epoca e Classiche

pubblicato il 18 settembre 2014

ExpoBici Padova 2014: programma e informazioni

Cinquecento espositori su 32.000 metri quadrati " a ruota libera", dal 20 al 22 settembre

ExpoBici Padova 2014: programma e informazioni

Lo slogan è di quelli che colpiscono subito: “Accadono cose meravigliose quando la gente pedala”. È il claim dell’ExpoBici, dal 20 al 22 settembre in Fiera a Padova: la vetrina delle novità per gli appassionati e gli operatori del settore, con 500 espositori su 32.000 mq. Unica in Italia, ExpoBici prevede anche gare interne, spettacoli, così come la prova dei più innovativi modelli di bici presentati sul mercato. Senza dimenticare uno spazio ludico/sportivo dedicato ai più piccoli, le offerte di itinerari per le vacanze in bici, ma anche le degustazioni enogastronomiche per tutti.

Pedalata assistita boom

Lo spettacolo, tuttavia, inizia venerdì 19 settembre con il Test Day a Galzignano: 1.500 i bikers sperimenteranno, sui percorsi unici dei Colli Euganei, le 500 bici messe a disposizione (dalle MTB alle Road, alle nuove MTB a pedalata assistita). Novità della prossima edizione la “comparativa” a cura dello staff di BiciLive.it, che metterà a confronto alcuni dei nuovi modelli 2015 delle aziende selezionate. Davvero tante le proposte per la voce E-bike. Il mercato segnala una vera e propria esplosione delle biciclette a pedalata assistita e tantissime erano le proposte sottoposte alla nostra giuria. Una giuria ha premiato le migliori: ne è uscita vincente la Winora Xduro Nduro Rx, una mountain bike dotata di motore centrale Bosch ben bilanciata e con un design molto apprezzato. Nella stessa categoria una menzione speciale sull’innovazione va a Sunstar per il suo sistema che permette di trasformare una bici tradizionale in un modello a pedalata assistita applicando la forza motrice direttamente al movimento centrale. Per l’innovazione la giuria è stata colpita anche dalla proposta Italwin con ilBike’nGo, che abbina il sistema elettrico a un mezzo di lavoro ben progettato e realizzato.

Grafene a tutta birra

Tra i componenti proposti è spiccata la proposta di Vittoria con le ruote Qurano dotate di cerchi costruiti con fibra di carbonio rinforzata dal grafene, un materiale innovativo nel settore che permette risultati molto interessanti. Si segnalano per le caratteristiche innovative, la forcella Nevi realizzata interamente in titanio e il mozzo Grab proposto da Brega Srl con tecnologia “zero lasco” nella ripresa della pedalata e possibilità di estrarre ruota libera e pignoni senza necessità di chiavi. Invece, Bike 4 Fun è la categoria che racchiude prodotti di varia utilità per i ciclisti. Tra questi si è aggiudicato il premio il kit da portare in bici prodotto da Lacomed e apprezzato per la praticità e completezza. È un piccolo accessorio, pratico ed economico, ad aggiudicarsi la vittoria tra gli Accessori: si tratta di un oggetto prodotto da Bike City Guide che permette di fissare qualsiasi smartphone sul manubrio della bicicletta. La menzione per l’innovazione in questa categoria è andata alla borsa portabici Thule Roun Trip Pro che include una mini stazione di lavoro. Per qualità e design ha meritato la menzione il sistema di sicurezza U-Grip Bordo 5700 di Abus.

Expobici storica

Profumo di storia all’esposizione di Padova: ecco un primo assaggio da Wilier Triestina con il modello Corsa del 1948 – Trasmissione: Campagnolo Corsa, 3 velocità. Questa bici è stata utilizzata dalla squadra professionistica Wilier Triestina nel 1948, anno in cui Fiorenzo Magni vinse il Giro d’Italia davanti a Ezio Cecchi e Giordano Cottur. E poi le corse: si festeggiano gli 80 anni della vittoria nel Giro d’Italia (1934-2014) di Learco Guerra, la “Locomotiva Umana”. Il pubblico potrà ammirare la 1a Maglia Rosa originale della storia conquistata il 10 Maggio 1931 nella prima tappa del Giro d’Italia di quell’anno che per la prima volta nella sua, allora breve, storia istituiva il simbolo del primato in classifica come già si faceva al Tour de France. Sarà esposta anche la sua maglia originale di campione del mondo del 1931 nella massacrante prima cronometro mondiale di oltre 172 km. E la storia continua con l’anniversario dei 100 anni dalla nascita del grande Gino Bartali con in mostra una bicicletta utilizzata agli esordi come dilettante e una maglia originali. 

Bosch eBike - La bici elettrica nel cuore di Firenze

Bosch eBike - La bici elettrica nel cuore di Firenze

Autore: Redazione

Tag: Epoca e Classiche , emissioni zero , moto elettriche , bici elettriche , bicicliette


Top