Special e Elaborazioni

pubblicato il 12 settembre 2014

Yard Built XJR1300 by Keino Cycles

“Rhapsody In Blue”, un nuovo concept a due mani per Keino e Yamaha

Yard Built XJR1300 by Keino Cycles

Dal profondo del cuore di New York City, il bike maker giapponese Keinosuke “Keino” Sasaki ha svelato il prossimo progetto: “Rhapsody in Blue”, una concept bike derivata da Yamaha XJR1300, probabile fonte d’ispirazione per i prossimi modelli della gamma Sport Classic.

Special al 100%

La collaborazione tra Yamaha e Keino è solo uno dei molti progetti - appena conclusi o ancora in corso - avviati coi più talentuosi preparatori del mondo, come Wrenchmonkees, Deus Ex Machina, Marcus Walz e Roland Sands. Il lavoro di Keino e la sua abilità di cerare dettagli unici emerge dagli elementi fatti a mano, come il codone e il serbatoio più basso e più snello, con un tappo carburante esclusivo oltre allo scarico laterale ad hoc. Altre specifiche esclusive le troviamo nella forcella anteriore di tipo springer o ancora nell'inedito faro anteriore. La Rhapsody sfoggia poi freni Brembo evoluti, filtri dell’aria a vista e monosella montata sul telaietto. Sempre rimanendo nel posteriore, i più attenti appassionati di moto (e auto) d’epoca noteranno che il faro è di derivazione automobilistica, più precisamente “rubato” a una MG. La verniciatura, infine, si ispira a una tonalità di blu vintage Yamaha, e i cerchi sono dorati.

Keino, la passione non manca

La passione di Keino per XJR nasce negli anni novanta, ed è stata alimentata dalle prestazioni del motore, quattro-cilindri in linea raffreddato ad aria. Sin da bambino, tutte le moto che hanno acceso la sua immaginazione erano Yamaha: nato e cresciuto a Fukuoka, la prima moto di cui ha memoria è la Yamaha XS650 di suo padre. I suoi primi disegni di modelli custom hanno come soggetto proprio questa moto, che aveva sella e manubrio riposizionati per consentire al piccolo Keino di sedersi e di raggiungere i comandi! All’età di 11 anni ebbe in regalo la prima Yamaha davvero sua, una 125cc da cross. Dopo un periodo di apprendistato con Indian Larry e Paul Cox in American Dream Machine, un negozio di custom con sede a Manhattan, Gasoline Alley e infine Indian Legacy, Keino si è messo in proprio per fondare Keino Cycles a Brooklyn, New York.

Autore: Redazione

Tag: Special e Elaborazioni , quadricilindriche , tuning , special


Top