Attualità e Mercato

pubblicato il 4 settembre 2014

Targa System contro i furbetti delle false RCA e revisioni

A Ciampino, ecco la telecamera che scova chi sgarra

Targa System contro i furbetti delle false RCA e revisioni

Le auto senza Rca o revisione sono mine vaganti: per le moto, un pericolo terribile. Il motivo? In caso di incidente, spesso scappano, lasciando la vittima a terra (spesso, il centauro che necessita aiuto, o un altro utente debole, come ciclisti e pedoni). La ragione della fuga è semplice: non vogliono farsi beccare e multare per le loro inadempienze. Si parla infatti di quattro milioni di auto senza Rca, specie al Sud. Ma ora il Comune di Ciampino si ribella a questo stato di cose e lancia Targa System: qui è entrato in funzione, a pieno regime, un nuovo strumento tecnologico in dotazione alla Polizia locale capace di individuare in tempo reale i veicoli in transito privi di copertura assicurativa, senza revisione, rubati o oggetto di sequestro amministrativo.

Numeri da paura

Nella sola serata di lunedì 18 agosto, gli agenti impegnati sul territorio hanno proceduto al controllo di 600 veicoli in due ore, procedendo alla contestazione di 36 violazioni per circolazione con assicurazione scaduta e 48 per circolazione con veicolo con revisione scaduta. Nello stesso periodo, i controlli della velocità effettuati mediante Telelaser hanno accertato 95 violazioni per eccesso di velocità, di cui 18 con velocità di oltre 40 km/h superiore al limite consentito.

Altri Comuni in futuro

Ciampino è tra i primi Comuni in Italia a essere dotato di questo sistema all'avanguardia, uno strumento che permette di effettuare controlli mirati ed efficaci. Il funzionamento di questo strumento è abbastanza semplice: esso è composto da una telecamera che riprende tutti i veicoli in transito. Il programma installato su un computer portatile legge in meno di un secondo la targa dei mezzi in transito (ambo i lati della carreggiata) e effettua in simultanea controlli incrociati nelle banche dati del ministero dell'Interno e dei Trasporti. Nel giro di 2 o 3 secondi sul computer vengono segnalate le eventuali anomalie, che permettono ad una pattuglia posizionata a qualche centinaio di metri di distanza, collegata con un tablet, di fermare i veicoli che risultano irregolari per il sistema e procedere al controllo dei documenti. Il sistema comunica in tempo reale con i tablet in dotazione al Comando e funziona sia in orario diurno che notturno.

Autore: Redazione

Tag: Attualità e Mercato , sicurezza , codice della strada , multe


Top