Attualità e Mercato

pubblicato il 3 settembre 2014

Patente speciale: cosa cambia, visite e malattie

Se la malattia non degenera, la commissione medica può decidere che il patentato abbia l’ok del singolo medico

Patente speciale: cosa cambia, visite e malattie

Si vive anche di buone notizie. In materia di semplificazione burocratica, ora le cose per chi ha una patente speciale (ossia per chi soffre di qualche patologia particolare) sono più semplici: se la malattia non degenera, la commissione medica può decidere che il patentato abbia l’ok del singolo medico. Non è più necessario che si vada ancora di fronte alla commissione medica locale, con un risparmio in termini di tempo e di fatica.

Quali paletti

Ricordiamo comunque che non può ottenere la patente di guida o l'autorizzazione ad esercitarsi alla guida chi sia affetto da malattia fisica o psichica, deficienza organica o minorazione psichica, anatomica o funzionale tale da impedire di condurre con sicurezza veicoli a motore. L'accertamento dei requisiti fisici e psichici, è effettuato dall'ufficio della unità sanitaria locale territorialmente competente, cui sono attribuite funzioni in materia medico-legale. L'accertamento suindicato può essere effettuato altresì da un medico responsabile dei servizi di base del distretto sanitario ovvero da un medico appartenente al ruolo dei medici del ministero della Sanità, o da un ispettore medico delle Ferrovie dello Stato o da un medico militare in servizio permanente effettivo o in quiescenza, o da un medico del ruolo professionale dei sanitari della Polizia di Stato o da un medico del ruolo sanitario del Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco o da un ispettore medico del ministero del Lavoro e della previdenza sociale. L'accertamento può essere effettuato dai medici di cui al periodo precedente, anche dopo aver cessato di appartenere alle amministrazioni e ai corpi ivi indicati, purché abbiano svolto l'attività di accertamento negli ultimi dieci anni o abbiano fatto parte delle commissioni per almeno cinque anni. In tutti i casi tale accertamento deve essere effettuato nei gabinetti medici.

Questione diabete

L'accertamento dei requisiti psichici e fisici nei confronti dei soggetti affetti da diabete per il conseguimento, la revisione o la conferma delle patenti di categoria A, B, BE e sottocategorie, è effettuato dai medici specialisti nell'area della diabetologia e malattie del ricambio dell'unità sanitaria locale che indicheranno l'eventuale scadenza entro la quale effettuare il successivo controllo medico cui è subordinata la conferma o la revisione della patente di guida.

Autore: Redazione

Tag: Attualità e Mercato , codice della strada , patente


Top