Attualità e Mercato

pubblicato il 6 agosto 2014

Nuovo Codice della Strada: i 5 punti chiave della riforma

Abbiamo individuato le parti più importanti del Codice del futuro, coi motociclisti… più protagonisti

Nuovo Codice della Strada: i 5 punti chiave della riforma

Se ne parla a settembre, quando riprenderà l’attività in Parlamento, ma intanto ecco i punti chiave della riforma del Codice della Strada che vedono i motociclisti e gli scooteristi maggiormente (e finalmente) al centro dell'attenzione. Certo, per ora siamo solo al disegno legge, che però potrebbe divenire realtà nel giro di un paio d’anni, cosa che ovviamente OmniMoto.it si augura. 
Ma ecco, in maniera schematica e riassuntiva, cosa potrebbe cambiare.

1 - Accesso in autostrada da 120 cc

Aggiornamento delle disposizioni sulla circolazione su autostrade e strade extraurbane principali consentendo l'accesso ai motocicli di cilindrata non inferiore a 120 cc, se guidati da maggiorenni.

2 - Decurtazione punti: meno trucchi!

La decurtazione dei punti-patente costituisce atto amministrativo definitivo. Viene limtato il numero di casi in cui la decurtazione dei punti può essere sostituita dal pagamento di una sanzione. Insomma, un giro di vite.

3 - Punti patente e minorenni

Espressa previsione dell'applicabilità degli istituti della decurtazione di punteggio, del ritiro, della sospensione e della revoca della patente di guida nei confronti dei conducenti minorenni: qui si parla di motorini, l’avrete capito.

4 - Più chiarezza sulle patenti

Predisposizione, da parte del Ministero della Salute, di linee guida cogenti per garantire uniformità nell'operato delle commissioni mediche locali e dei medici monocratici per il conseguimento o il rinnovo della patente di guida e previsione che il rinnovo della patente per gli ultraottantenni abbia la durata di un anno. In alternativa, gli ultraottantenni possono rinnovare la loro patente ogni due anni, con trasformazione però della stessa in patente AM per la guida dei ciclomotori a tre ruote e ai quadricicli leggeri: visto, motorini ancora protagonisti!

5 - Più tutela per i bikers

Motociclista utente debole, come il ciclista e il pedone: sarebbe ora.

Autore: Redazione

Tag: Attualità e Mercato , sicurezza , codice della strada , incidenti


Top