Attualità e Mercato

pubblicato il 8 luglio 2014

Mercato moto e scooter giugno 2014: un timido +2,8%

Qualche segnale di fiducia, ma la strada per la ripresa è ancora lunga

Mercato moto e scooter giugno 2014: un timido +2,8%

Le notizie negative, alla lunga, stancano. E allora, ecco una news che sa di positivo: a giugno, le immatricolazioni di veicoli motorizzati a due ruote (motociclette e scooter targati) chiudono con 19.437 unità pari al +2,8% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Merito soprattutto delle moto, che con 6.473 unità spuntano un +9%; mentre gli scooter sono stabili e confermano i volumi dell’anno scorso, con 12.964 immatricolazioni. Anche il tempo, in senso atmosferico, incide. Giugno pesa mediamente il 13% circa del totale del venduto nell’anno sul mercato italiano, e quest’anno ha registrato nel complesso condizioni meteo piuttosto sfavorevoli. I ciclomotori 50cc proseguono nel trend negativo con 3.290 vendite e un -18,8%.

Alla fine, si può parlare di qualche segnale di fiducia, un parziale recupero rispetto ai minimi raggiunti nel 2013. “L’aumento, seppur contenuto, della fiducia delle famiglie e le attese positive in termini di investimenti delle aziende ci fanno sperare per i prossimi mesi - dichiara Corrado Capelli, presidente Ancma (Associazione ciclo motociclo) -. Contiamo che dai lavori della Consulta dedicata all’automotive scaturiscano azioni favorevoli allo sviluppo dei mercati, attraverso misure di defiscalizzazione che consentano una riduzione dei costi di gestione, minori tasse e accise, una chiara indicazione per il contenimento delle tariffe assicurative e a favore di un credito al consumo più accessibile. Il mercato dell’usato si conferma con volumi pari a oltre il triplo rispetto alle vendite del nuovo”.

Nel complesso, il primo semestre del 2014 arriva a 95.614 immatricolazioni di motociclette e scooter targati, con un incremento del +4,4%. Gli scooter arrivano a 59.296 vendite e si attestano a un +2,7%; più vivace l’andamento delle moto che con 36.318 unità vendute mostrano un incoraggiante +7,3%. Le moto registrano punte interessanti, dal segmento principale delle moto superiori ai 1.000cc con 12.710 unità e una crescita pari al +18,4%%, ai modelli tra 800 e 1000cc con 9.080 unità e un +9,5%.

L’andamento dei segmenti evidenzia una situazione molto differenziata a testimonianza di un mutamento nelle preferenze degli appassionati. Tornano a conquistare il primo posto le naked con 12.188 unità vendute pari al +21,2%, mentre le enduro stradali con 12.102 unità aumentano del +9,3%; proseguono in positivo anche le custom con 3.998 immatricolazioni e un +4,7%; in arretramento le moto da turismo con 3.273 unità e un -3,4%, e le supermotard con 1.796 moto e un -6,6%. D’altronde, il caldo gioca un ruolo determinante: il piacere di viaggiare in moto...

Il dato progressivo nei primi sei mesi dell'anno per i ciclomotori (moto e scooter 50cc) si ferma a 13.871 registrazioni, pari al -16,9%. Da gennaio a giugno 2014 sono state vendute complessivamente 109.485 due ruote a motore (moto e scooter targati + veicoli 50cc), pari a una crescita del +1,1% rispetto al gennaio-giugno dell’anno scorso.

Autore: Redazione

Tag: Attualità e Mercato


Top