Sport

pubblicato il 25 giugno 2014

MV Agusta: il progetto Superbike diventa ufficiale al 100%

Con l'uscita di scena del team russo che gestiva le squadre SBK e Supersport, la MV torna ufficiale nelle corse come nei mitici anni di Agostini

MV Agusta: il progetto Superbike diventa ufficiale al 100%

Negli anni '60 e '70 la MV Agusta vinceva più o meno tutto quello che c'era da vincere assieme a Giacomo Agostini, 15 volte campione del mondo, 13 sulle moto di Schiranna. A distanza di parecchi anni la MV è tornata nel mondo delle competizioni affiancata al team russo Yakhnich per SBK e Supersport, ma prima della gara di Misano ha annunciato la separazione mettendo di fatto tutto in mano alla casa madre... proprio come nel glorioso passato. 

Le voci di un possibile scioglimento della partnership circolavano da tempo e si sono concretizzate nelle ultime settimane. Già ci fu qualche tensione qualche mese fa con l'allontamento di Claudio Corsetti da team manager e nel weekend adriatico le MV si sono presentate in pista senza i loghi del team russo e senza il pilota Leonov, legato per contratto alla squadra e non al costruttore. Così in pista sono scesi Cluzel e Roccoli per la Supersport e Corti nella Superbike, con le carene tricolore a sottolineare la riconquistata italianità del progetto.

La motivazione della separazione è principalmente economica, come confermato dalla squadra uscente: "Arriva un giorno in cui la ragione prende il sopravvento sulla passione, e ti deve fermare. Il proprietario del team ha provato a far funzionare le cose, ma è stato costretto ad affrontare la realtà finanziaria della situazione, e ha dovuto rinunciare. Da parte nostra, è stata una decisione di carattere puramente finanziario."

Giovanni Castiglioni prende la palla al balzo e rilancia il progetto che ora finalmente può contare sul caro vecchio Made in Italy: "Abbiamo raggiunto importanti traguardi con la F3 nel Mondiale Supersport e stiamo continuando ad investire nello sviluppo della F4 per il mondiale Superbike in previsione del nuovo regolamento 2015, vogliamo aumentare sensibilmente i nostri impegni ed investimenti nelle corse per raggiungere nella prossima stagione, in entrambi i campionati, obiettivi ancora più rilevanti." In Bocca al Lupo!

Autore: Redazione

Tag: Sport , superbike , gare


Top