Curiosità

pubblicato il 25 giugno 2014

Non indossate il casco in moto? Meglio, "aumentano i donatori di organi"

La dichiarazione shock arriva da un'economista americana che preferisce esaltare l'aumento della donazione di organi piuttosto che sensibilizzare all'uso del casco

Non indossate il casco in moto? Meglio, "aumentano i donatori di organi"

In America c'è un grosso problema legato al non utilizzo del casco che negli ultimi anni - con l'aumentare dei motociclisti nelle strade - sembra peggiorare. La maggior parte degli stati nel territorio USA non prevedono l'obbligo di protezione per la testa e di conseguenza sono alte le percentuali di motociclisti deceduti sulle strade, oltre che di spese di riabilitazione e assicurazioni sanitarie alle stelle.

Per alcuni, però, sembra che queste morti non facciano alcun effetto, anzi c'è chi vede del positivo nella morte di più persone come Stacy Dickert-Conlin, professore d'economia alla Michigan State University, che ha dichiarato: "Il non uso del casco ha aumentato le donazioni di organi del 10% dagli incidenti stradali e le condizioni dei loro organi sono migliori della media dei donatori"

Un modo decisamente crudo di analizzare il problema delle morti sulle strade in un continente dove serve più sensibilizzazione sull'uso del casco. Nel 1970 gli stati americani che imponevano l'uso del casco erano 47, ora solo 19 e sembra che tutti gli Stati Uniti siano destinati alla rimozione completa.

La Dottoressa Dickert-Conlin sottolinea come gli organi riescano a rimanere in condizioni buone dopo l'incidente perchè "i motociclisti possono rimanere uccisi anche a bassa velocità con incidenti relativamente minori che possono causare la morte cerebrale ma lasciando il resto del corpo in ottime condizioni". Per quanto si possa considerare importante la donazione degli organi, non ci pare giusto l'atteggiamento che considera i motociclisti come carne da macello.

Autore: Redazione

Tag: Curiosità , curiosità , varie


Top