Attualità e Mercato

pubblicato il 5 giugno 2014

5 tecnologie che vedremo sulle moto nei prossimi 10 anni

Avete mai pensato a come potrebbero essere le moto del futuro più prossimo? Abbiamo fatto una lista delle innovazioni più probabili che vedremo entro due lustri

5 tecnologie che vedremo sulle moto nei prossimi 10 anni
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • KTM 1190 Adventure e Adventure R 2014 - TEST - anteprima 1
  • KTM 1190 Adventure e Adventure R 2014 - TEST - anteprima 2
  • KTM 1190 Adventure e Adventure R 2014 - TEST - anteprima 3
  • KTM 1190 Adventure e Adventure R 2014 - TEST - anteprima 4
  • KTM 1190 Adventure e Adventure R 2014 - TEST - anteprima 5
  • KTM 1190 Adventure e Adventure R 2014 - TEST - anteprima 6

Il futuro delle due ruote è un argomento che mette in luce molte speranze ma altrettanti dubbi. Ci troviamo in una situazione di profonda crisi mondiale e gli investimenti dei grandi marchi sono rivolti soprattutto ai mercati dove economia e semplicità sono la priorità. Lo sviluppo tecnologico ha subito un rallentamento negli ultimi anni e molto probabilmente questa tendenza continuerà nei prossimi. Questo non significa che avremmo le stesse moto di ora fra 10 anni, ma che non ci saranno grandi rivoluzioni dal punto di vista tecnologico.

LE MOTO DEL FUTURO? GUARDIAMO LE AUTO
Per ipotizzare il futuro della moto nei due prossimi lustri, basta osservare l'evoluzione del settore automobilistico. Le quattro ruote sono da sempre pioniere di nuove tecnologie condivisibili dai due mondi, vedi ad esempio l'ABS, il controllo di trazione, le sospensioni elettroniche e il concetto di downsizing, tutti elementi che sono stati riversati anche nelle due ruote. Il futuro parla di risparmio ed efficienza anche per le moto, è finita la corsa alla super potenza e agli eccessi e si prediligono le innovazioni a favore dell'ambiente e del piacere di guida

1. CONTROLLO DI STABILITA'
È già una realtà con il sistema Bosch MSC (Motorcycle Stability Control) montato sulla KTM 1190 Adventure. Si tratta di un dispositivo che non scompone l'assetto della moto quando si frena forte in curva ed evita le cadute per scivolate da frenata d'emergenza, la naturale evoluzione dell'ABS che entrerà sempre più come dotazione di serie su tantissime moto nei prossimi anni

2. MOTORI TURBO
Questa potrebbe essere la più grande innovazione che assisteremo nei prossimi 10 anni. Non sarà un fallimento come negli anni '80, perchè questa volta il turbo sarà affiancato a motori di piccola cilindrata e sviluppati non per offrire picchi di potenza estremi ma per garantire consumi ridotti di carburante e ridotte emissioni. Saranno motori senza "turbo lag" e con tanta coppia fin dai regimi più bassi. Alcuni concept hanno già preannunciato l'arrivo di questa tecnologia

3. MOTO PIU' LEGGERE
Difficilmente vedremo moto molto potenti, essendo arrivati a valori davvero limite per gli utilizzi stradali, quindi la massima espressione delle performance sarà volta soprattutto alla ricerca sui materiali, sempre più rigidi e leggeri. Sarà il boom della fibra di carbonio e del titanio, quelle tecnologie che fino a ora sono state esclusiva delle moto da gara, verranno ottimizzate anche per la produzione e le supersportive più estreme diventeranno oggetti costosissimi e pregiati, molto più di ora.

4. STRUMENTAZIONE INTERATTIVA
Agli occhi di un "profano" questa potrebbe essere l'innovazione più evidente e futuristica: le strumentazioni delle moto saranno sempre più simili a tablet, si ispireranno all'infotainment delle auto e avranno l'integrazione di navigatore e schermo touch. Non è da escludere la nascita a breve di caschi che interagiscano direttamente con il computer di bordo e che tramite dei piccoli proiettori mostrino le indicazioni stradali direttamente sulla parte interna della visiera.

5. ELETTRICHE EFFICIENTI ED ECONOMICHE
Le moto elettriche prenderanno sempre più piede e la loro evoluzione sarà più veloce di quella delle auto con la stessa tecnologia. Il perchè è semplice: le moto elettriche intese come commuter vengono utilizzate soprattutto per brevi spostamenti e l'autonomia sarà maggiore ma non fondamentale come per le auto. L'evoluzione dei prossimi 10 anni porterà senza dubbio a un raddoppio delle autonomie medie (quindi si andrà sul 250-300 km con tempi di ricarica minori) e un abbattimento dei costi di acquisto e gestione delle batterie agli ioni di litio. Sarà il vero inizio di questo tipo di mercato.

freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Suzuki Recursion turbo Concept - anteprima 1
  • Suzuki Recursion turbo Concept - anteprima 2
  • Suzuki Recursion turbo Concept - anteprima 3
  • Suzuki Recursion turbo Concept - anteprima 4
  • Suzuki Recursion turbo Concept - anteprima 5
  • Suzuki Recursion turbo Concept - anteprima 6

Autore: Redazione

Tag: Attualità e Mercato , varie , anticipazioni , tecnologia


Top