Sport

pubblicato il 12 maggio 2014

Max Biaggi al Mugello con la Aprilia ART MotoGP

Due giorni in sella alla Aprilia Open al Mugello per l’Ex Campione del Mondo. Sarà solo un test?

Max Biaggi al Mugello con la Aprilia ART MotoGP

Oggi e domani saranno due giorni di adrenalina per Max Biaggi, che è appena salito in sella al Mugello per un test di sviluppo con la ART MotoGP del Team Ioda Racing. La presenza di Max al Mugello potrebbe essere vista come una semplice sostituzione di Danilo Petrucci, infortunatosi a Jerez de la Frontera dieci giorni fa, ma sappiamo bene che quando si muove un personaggio famoso come Biaggi, diventa difficile non fare illazioni.
Tra le voci circolate nel paddock di Imola, teatro nei giorni scorsi della quarta tappa del Mondiale Superbike vinta da Jonathan Rea, la più insistente vedrebbe la possibilità che Max venga schierato per una wild card proprio in Superbike nell’appuntamento di Misano Adriatico in programma il 22 giugno prossimo. Noi non propenderemmo per questa ipotesi, visto che in Aprilia hanno già due piloti molto competitivi per la Superbike, e forse non avrebbe molto senso riportare Max in gara in Superbike solo per un weekend.

L’altra ipotesi, altrettanto fantasiosa, è che Biaggi possa essere il sostituto di Danilo Petrucci, (che dovrebbe rientrare il 1 giugno al Mugello) nella gara di Le Mans del prossimo weekend, ma anche in questo caso siamo propensi a pensare che questa sia solo una bufala… (in realtà la squadra sta ancora valutando se sostituire Petrucci per Le Mans ed eventualmente chi sarà il prescelto)
Bufala per bufala, però, la presenza di Biaggi in sella alla ART-Aprilia Open al Mugello oggi e domani non è affatto casuale e molto probabilmente il romano è stato chiamato in circuito per aiutare il Team Iodaracing a fare sviluppo sulla moto, considerato che la squadra ternana non ha praticamente fatto test precampionato.

Considerato, poi, che ad EICMA 2013 il presidente del Gruppo Piaggio Roberto Colaninno aveva dichiarato l’intento di Aprilia di tornare in MotoGP nel 2016, è facile ipotizzare che a Noale abbiano voluto coinvolgere Max per avere una sua consulenza sullo sviluppo della ART che attualmente corre nella classe Open.
Insomma: quando c’è Biaggi di mezzo non si può essere sicuri di nulla: il romano si è affrettato a dichiarare ai giornali che non andrà alla ricerca del tempo, visto anche che non sale in sella da un anno, da quando partecipò, proprio al Mugello, a un test con la Ducati Pramac.
Restate con noi, perché sicuramente tra oggi e domani ne sapremo di più!

Autore: Lorenzo Gargiulo

Tag: Sport


Top