Attualità e Mercato

pubblicato il 22 aprile 2014

Triumph apre un concessionario a Kochi in Kerala

Appena inaugurato, il concessionario del Kerala ha già registrato 326 prenotazioni

Triumph apre un concessionario a Kochi in Kerala

La Triumph sembra intenzionata a fare davvero sul serio nel suo piano di espansione verso l’India. Dopo aver aperto due store, uno a Bangalore e uno a Hyderabad nello scorso mese di gennaio, ha festeggiato oggi l’inaugurazione del terzo punto vendita sul suolo Indiano, per la precisione a Kochi, nel Kerala. Sì, proprio la città tristemente nota per essere quella in cui risiedono i Marò italiani detenuti in India, ha visto oggi la nascita di una grande concessionaria Triumph, chiamata Syamadynamic Motorcycles.

Questo è solo il terzo atto dell’espansione di Triumph sul territorio indiano, annunciata tre anni addietro e che ha visto già l’insediamento di un polo produttivo nel distretto di Chennai. L’azienda britannica, infatti, ha in programma di aprire molte altre concessionarie, con i prossimi tre punti vendita che saranno inaugurati tra poche settimane a Mumbai, Pune e Ahmadabad, mentre altri tre dealer vedranno la luce entro fine 2014. Stando a quanto dichiarato dai responsabili locali della Triumph al magazine Gaadi.com, nel primo giorno di apertura lo store di Kochi ha fatto registrare la bellezza di 326 contratti, distribuiti su tutta la gamma.

Un risultato rimarchevole se si pensa che allo stato attuale le Triumph si posizionano in fasce di cilindrata molto alte per il mercato Indiano e che la piccola monocilindrica 250 cc che verrà costruita nello stabilimento indiano di Chennai è ancora di là da venire.
Leggendo questi numeri viene da pensare se questo successo sia solo dovuto a un piano di espansione ben progettato, o se la casa di Hinckley deve ringraziare anche la cultura Indiana che è stata legata alla Gran Bretagna per oltre tre secoli, ai tempi dell’Impero Britannico… Probabilmente è solo un’illazione, ma secondo voi è così assurdo pensare che nella mentalità del popolo indiano l’Inghilterra sia una potenza tecnologica, e che quindi anche le sue moto siano le più desiderabili?

Foto: Gaadi.com

Autore: Lorenzo Gargiulo

Tag: Attualità e Mercato , curiosità , mercato , editoriale


Top