Attualità e Mercato

pubblicato il 23 aprile 2014

La prima BMW entry level sarà una 300 cc?

Il primo frutto dell’accordo tra BMW e TVS dovrebbe arrivare a fine 2015. Probabilmente sarà una monocilindrica stradale da 300 cc

La prima BMW entry level sarà una 300 cc?

E’ passato un anno da quando venne annunciato l’accordo tra BMW e TVS, azienda indiana accreditata di una produzione annuale di circa due milioni di veicoli. Nelle dichiarazioni dell’epoca, Stephan Schaller, Presidente di BMW Motorrad annunciò che: "stiamo espandendo il nostro range di prodotti ed il relativo potenziale. Avremo un partner esperto e con molta esperienza, TVS Motor Company. Questo significa che nel futuro offriremo dei veicoli di piccola cilindrata, aggiungendo così ulteriore forza a BMW Motorrad".
La conferenza stampa di esordio chiarì anche che la cilindrata di queste motociclette sarebbe stata inferiore a 500 cc e oggi, a un anno di distanza, si stanno rendendo sempre più consistenti in India le voci sulla cubatura della prima moto BMW-TVS, che sarà di 300 cc.

STRADALE O ON-OFF?
Stando a quanto riportato da Autocarindia.com, nei mesi scorsi si era fatta strada l’ipotesi che la prima moto BMW prodotta in India negli stabilimenti della TVS sarebbe stata una entro-fuoristrada. L’ipotesi sembrerebbe avvalorata dal fatto che sul mercato indiano sarebbe già presente una concorrente, la Hero Impulse, una endurina 150 cc che ben si adatta alle malandate strade indiane. Secondo le fonti, però, questa ipotesi non avrebbe avuto un seguito vero e proprio, mentre sempre più piede starebbe prendendo una seconda possibilità, ben più concreta. La prima moto BMW sotto i 500 cc potrebbe essere una stradale spinta da un motore monocilindrico 300 cc.

Due sono i dati che ci fanno pensare che questa sia la strada più papabile: in primis la TVS ha già al top della sua gamma la Apache RTR 180 ABS, una naked di ispirazione sportiva, spinta da un monocilindrico 180 cc da 17 cavalli, già dotata di impianto frenante ABS a due canali. Questa potrebbe essere già un’ottima base su cui sviluppare una versione in cilindrata superiore da commercializzare con il brand BMW. Oltre a questo, la TVS Motor Company ha recentemente mostrato all’Autoexpo di New Delhi un concept denominato Draken (che abbiamo ironicamente rimarchiato BMW nella foto di copertina), che è stata annunciata come una nuda 250 cc spinta da un motore da ben 38 cavalli. Al Salone di Delhi la TVS ha anche anticipato che nel 2015 l’appena citata Apache crescerà di cilindrata fino a 200 cc e che la gamma della TVS salirà fino alla cubatura massima di 250 cc.

E’ facile immaginare, quindi, che i due brand non abbiano intenzione di sovrapporsi sul mercato e che probabilmente la famiglia entry level BMW partirà proprio da dove si ferma quella TVS, e quindi dalla cilindrata, minima per noi, di 300 cc.
A quanto pare, quindi, anche la BMW è sempre più interessata ai mercati emergenti e dopo il debutto ufficiale in Thailandia (dove viene costruita la F 800R per il mercato locale), il prossimo passo sarà lo sbarco in India attraverso la TVS. Insomma, le grandi Case guardano sempre più ad oriente e la BMW non intende lasciarsi scappare questa opportunità. Torneremo sull’argomento appena avremo altre informazioni.

Autore: Lorenzo Gargiulo

Tag: Attualità e Mercato , curiosità , anticipazione


Top