Attualità e Mercato

pubblicato il 15 aprile 2014

Una lettera aperta per Emanuele Cassani

Il commosso pensiero degli Organizzatori del Bridgestone Champions Challenge che ricordano il giovane pilota scomparso

Una lettera aperta per Emanuele Cassani

Quando si tratta di correre in moto tutto è da mettere in conto, ma spesso non basta. "Questa è la vita" scrivono in tanti e, pensando alla tragedia accaduta domenica scorsa a Emanuele Cassani sul Circuito di Misano, non ci sentiamo di aggiungere altro. Come sempre in questi casi, sono già nel vivo le discussioni riguardanti la sicurezza, le dinamiche della gara, traiettorie, componenti della moto e chi più ne ha più ne metta, una discussa abitudine che, spesso, serve più a sfoggiare una forzata sensibilità, piuttosto che ad essere di supporto alla famiglia del pilota o allo sport stesso.

Emanuele, un ragazzo di 25 anni che correva per pura passione, è stato ricordato da chi lo conosceva bene dagli organizzatori del Bridgestone Champions Challenge in una lettera aperta che vi riportiamo, così come ci p stata inviata:

"E’ stato un attimo… quando ciò che nessuno voleva neanche pensare è diventato tragicamente realtà, il silenzio e il gelo sono calati su tutto il paddock del Circuito Marco Simoncelli di Misano. Emanuele Cassani ci ha lasciato, a nulla sono valsi i tempestivi soccorsi del personale medico che si è prodigato a lungo e con ogni mezzo, il tragico destino ha voluto se ne andasse in un pomeriggio d’Aprile. E’ immenso il vuoto che ci lascia, da sempre un amico di tutti ancor prima di essere un talentuoso pilota, vincente, veloce, combattivo. Umile, semplice e riservato ma dal cuore immenso, sempre disponibile, leale in pista e fuori, una presenza costante del Bridgestone Champions Challenge, con il Suo primo tifoso e insostituibile guida, il papà Moreno. A Lui, a mamma Romina e tutta la famiglia Cassani vogliamo stringerci in un caloroso e immenso abbraccio per cercare di lenire con il nostro affetto e vicinanza un dolore e un dramma così immensi, incolmabili. Emanuele sarà sempre con noi, nel cuore, con il suo sorriso, la sua voglia di vivere, la sua grande cristallina e sana passione, per lo sport e per la competizione, anche se cinicamente un destino crudele ha voluto strapparlo alla Vita a soli 25 anni, proprio mentre stava facendo ciò che più amava. Non ci sono risposte alle tante domande che affollano la nostra mente ma una sola certezza. Un po’ di Emanuele è già dentro ognuno di noi, era uno di noi e lo sarà per sempre, sarà nel cuore di tutti quelli che hanno avuto la fortuna di poterlo conoscere e incontrare, anche se ora siamo tutti più soli, tristi e vuoti. Da tutti i piloti, i Team, gli amici, l’organizzazione del Bridgestone Champions Challenge, i nostri partner.

Ciao Emanuele #96

Autore: Redazione

Tag: Attualità e Mercato , piloti , incidenti


Top