Sport

pubblicato il 13 aprile 2014

Superbike 2014, Aragon, Gara 2: sensazionale Tom Sykes

Le verdone di Sykes e Baz sono state imprendibili. Al terzo posto un ritrovato Melandri

Superbike 2014, Aragon, Gara 2: sensazionale Tom Sykes

Un weekend dominate interment dal verdone delle Kawasaki. Dopo aver dominato in Superpole e in Gara 1, Tom Sykes si è aggiudicato il gradino più alto del podio anche nella Gara 2 della Superbike ad Aragon, ma con un po' più di fatica rispetto alla gara del mattino.

Il Campione del Mondo ha anticipato di poco l'agguerrito e costante compagno di squadra, Loris Baz, che con la gomma più morbida (a differenza della scelta di Tom, che ha scelto gomme più dure) a tre giri dal termine lo ha scavalcato al tornantino, subendo il controsorpasso immediato. La stessa manovra poi l'ha provata anche Marco Melandri, che in un tentativo di sorpasso in staccata non è riuscito a passare Tom, dando anche a Baz l'opportunità di sorpassarlo. Terzo posto per Marco, comunque meritatissimo.

Oltre il podio troviamo in quarta posizione Sylvain Guintoli, che con la sua Aprilia è arrivato a circa 5" di ritardo, dopo aver lottato con la Honda di Jonathan Rea, arrivato quinto. Oltre alle Honda però, anche la Suzuki sembra aver ingranato la marcia giusta: Eugene Laverty si è reso protagonista di belle rimonte dopo altrettante brutte partenze, chiudendo sesto anche in Gara 2.

Male invece le Ducati. Se Davide Giugliano in Gara 1 aveva lottato per il podio fino a poche curve dal termine, in Gara 2 il settimo posto suona decisamente in maniera diversa; meglio comunque di Chaz Davies, fuori dai giochi al quarto giro a causa di una caduta.

Leon Haslam e Toni Elias sono invece stati protagonisti di una bella lotta per l'ottavo posto (andato ad Haslam), mentre quella per la decima piazza ha deciso le sorti della classe EVO, tra le quali si è imposta la Kawasaki di David Salom.

Interessante anche il comportamento della Bimota BB3 di Ayrton Badovini, che aveva tagliato il traguardo davanti a Camier, ma risulta trasparente ai fini della classifica, almeno fino a quando non riceverà l'omologazione. Con il 14esimo posto si è portato a casa i primi punti stagionali Luca Scassa con la Kawasaki del Team Pedercini, mentre Michel Fabrizio e Claudio Corti sono stati costretti nuovamente al ritiro.

Consulta la CLASSIFICA LIVE della SUPERBIKE su OmniCorse.it!

Autore: Redazione

Tag: Sport , superbike , piloti , personaggi famosi


Top