Attualità e Mercato

pubblicato il 14 aprile 2014

Nuovo circuito Tazio Nuvolari a Cervesina

Sarà inaugurato a breve un moderno impianto in provincia di Pavia. 2.804 metri e velocità massima di oltre 280 km/h

Nuovo circuito Tazio Nuvolari a Cervesina

La Lombardia si prepara a festeggiare l’inaugurazione di un nuovo autodromo, situato a Cervesina in provincia di Pavia. Sì, avete letto bene, e se non ci credete guardate il video inserito in questa pagina in cui Luca Pedersoli (titolare della Riding School) effettua un primo test sul tracciato nell’oltrepò pavese. Ammettiamo di essere rimasti stupiti anche noi, visto che la notizia della nascita di un nuovo autodromo, di solito, viene anticipata da gossip e proclami, mentre in questo caso i titolari del progetto hanno preferito lavorare per completare l’opera prima di stappare le bottiglie di champagne.
E’ così che, incuriositi dal progetto, abbiamo rintracciato uno dei responsabili di quello che è stato ufficialmente chiamato Circuito Tazio Nuvolari, il sig. Matteo Campanini, al quale abbiamo rivolto le prime domande di rito per capire l’entità del progetto e i sue possibili campi di interesse.

2.800 METRI E RETTILINEO DA 280 ALL’ORA
Il sig. Campanini ci ha raccontato che il Circuito Tazio Nuvolari nasce su un’area a ridosso del Po’, dove un tempo sorgeva il laghetto di una cava di estrazione, poi trasformato in zona di pesca sportiva. L’ideazione e la costruzione del circuito arriva grazie alla passione per le corse del sig. Giorgio Traversa, titolare di una impresa di costruzioni civili che ha dato seguito alla passione di famiglia decidendo di festeggiare il centenario dell’azienda di famiglia dedicandosi al progetto della pista.
Campanini ci rivela che già 13 anni addietro era stato fatto un progetto per costruire un kartodromo, ma nel corso degli anni in quella zona si sono consolidati altri impianti del genere come Castelletto di Branduzzo (a soli 12 km) e Ottobiano (a 28 km), quindi non avrebbe avuto senso aprire un altro kartodromo. Allo stesso modo non sarebbe stato pensabile costruire una pista delle dimensioni di Monza o del Mugello, strutture che richiedono investimenti enormi, e di conseguenza appariva logico posizionarsi tra gli autodromi "corti", come Franciacorta o San Martino dal Lago.

Il disegno della pista è stato abbozzato da Campanini e poi passato ad uno studio di ingegneria specializzato che ha effettuato tutti i calcoli necessari sulle vie di fuga in modo da garantire al tracciato la massima sicurezza possibile. Il "Nuvolari" è lungo 2.804 metri, con il rettilineo di 720 metri, sei curve a destra e cinque a sinistra. La velocità massima stimata in simulazione (e confermata da Pedersoli in prova) è di 286 km/h, mentre la media sul giro dovrebbe essere di poco superiore ai 120 km/h.
Finito il progetto, sono iniziati i lavori nel 2011, realizzando non solo la pista ma anche il paddock con una superficie complessiva di 30.000 metri quadri, la pit lane con 29 box di 70 mq ciascuno, sala stampa, sala briefing, salette hospitality e terrazze riservate. La sicurezza, ci spiega Campanini, è un aspetto su cui non si transige, quindi tutta la pista è dotata di doppia viabilità di servizio e di un centro medico attrezzato anche per la rianimazione.
Per il pubblico è già stata montata anche una tensostruttura nell’area verde adiacente al paddock principale, oltre ad altri spazi lungo il circuito, tra cui due collinette, poste centralmente, che permettono una visuale completa della pista. Pronto anche il bar, curiosamente ospitato all’interno di una carrozza ferroviaria, che un tempo percorreva la tratta Svizzera-Germania.

APERTURA A MAGGIO
Il sig. Campanini ci ha spiegato che l’autodromo Tazio Nuvolari ha già ricevuto pareri positivi da parte di FMI e Csai sulle rispettive omologazioni che saranno fino alla classe Superbike per le moto e fino alle GP2 per le Auto. In questi giorni i lavori sono in fase di ultimazione con il montaggio delle barriere di sicurezza, degli impianti di cronometraggio e televisivo e l’apertura al pubblico è prevista per il mese di maggio con le prime giornate di Corsi di guida, mentre entro giugno è prevista l’apertura anche alle prove libere.
Restate in contatto, torneremo sull’argomento.

Circuito Tazio Nuvolari (Cervesina) - Luca Pedersoli onboard BMW

Circuito Tazio Nuvolari (Cervesina) - Luca Pedersoli onboard BMW

Autore: Lorenzo Gargiulo

Tag: Attualità e Mercato , pista , curiosità , autodromi


Top