Sport

pubblicato il 6 aprile 2014

Dakar 2015: Argentina, Bolivia e Cile, con giorni di riposo differenziati

Il percorso del prossimo anno prende forma, ma c'è incertezza sul Cile colpito dal terremoto

Dakar 2015: Argentina, Bolivia e Cile, con giorni di riposo differenziati

La notizia della partnership riguardante Cyril Depres e Peugeot ha in parte monopolizzato l'argomento Dakar 2015 negli ultimi giorni, nonostante le novità e le prime indiscrezioni sul percorso siano state ufficializzate. Come per la Dakar 2014 (seguita LIVE da OmniCorse.it), anche per la Dakar 2015 saremo in prima linea per offrirvi tutta la gara a 360°, giorno dopo giorno.

Tutto partirà da Buenos Aires il 4 gennaio 2015, con l'arrivo nella capitale Argentina previsto per il 17 gennaio, dopo oltre 9.000 km di gara. Il percorso ritornerà quindi ad essere ad Questo vuol dire che la corsa tornerà ad essere "ad anello", come era già capitato i occasione delle prime tre edizioni disputate in Sudamerica, dal 2009 al 2011. Diversamente dal programma 2014, la Dakar sarà composta da 13 tappe in 12 città tra Argentina, Cile e Bolivia, ma in ordine inversi rispetto a quest'anno. Le uniche perplessità rimangono solamente sul Cile che, come ha ricordato il Direttore Generale della Dakar, Etienne Lavigne, sta attraversando un momento molto difficile a causa del terremoto che ha interessato la regione dell'Iquique e le città di Copiapo, Antofagasta e Calama, sul percorso inizialmente previsto per la Dakar 2015.

Buenos Aires ospiterà inoltre le verifiche tecniche, fissate per i primi tre giorni dell'anno nuovo, e la cerimonia di partenza, che vedrà salire sul palco tutti i partecipanti nella giornata del 3 gennaio. Come anticipato in conferenza stampa, per l'edizione 2015 sono stati previsti giorni di riposo differenziati. Le auto ed i camion si fermeranno il 10 gennaio, mentre alle moto toccherà il 12 sempre ad Iquique, in Cile, se l'emergenza sarà rientrata.

Autore: Redazione

Tag: Sport , dakar , piloti , personaggi famosi , dakar 2014


Top