Curiosità

pubblicato il 26 marzo 2014

LocoCycle: il videogioco di moto più assurdo del mondo - VIDEO

Questo titolo per la Xbox One è un piccolo capolavoro trash: comanderete una moto intelligente con un meccanico attaccato al forcellone. Ecco il Gameplay

LocoCycle non è un semplice videogioco di gare motociclistiche, ma un assurda avventura che non si prende mai troppo sul serio e che sconfina nel variopinto mondo del trash. La protagonista è "Iris", una moto dotata di intelligenza artificiale che può eseguire 40 tipi di combattimento e parlare 50 lingue. Attaccato al suo forcellone c'è Pablo, il meccanico che all'inizio dell'avventura rimane incastrato con lo stivale alla moto, e lì rimarrà per tutta la durata del gioco.

UNA MOTO CHE FA ARTI MARZIALI
Lo scopo è ovviamente completare le missioni contro l'acerrimo nemico di Iris, Spike, ovvero un chopper cattivissimo e astuto che tenterà di distruggere i due protagonisti. Il gioco è accompagnato da una serie di filmati reali che riprendono in carne e ossa i protagonisti e le vicende del gioco. Il gameplay è simile a un normale gioco di corse, ma dovrete difendervi da continui attacchi nemici sottoforma di moto, auto, robot e chi più ne ha più ne metta. Iris è capace di fare mosse e combo di arti marziali, mentre il povero Pablo non serve a nulla, rimane appeso e prende botte.

IL VIDEOGIOCO CON LA GRAFICA PEGGIORE
Il gioco è stato presentato alla rassegna tecnologica E3 nel 2013 ed è entrato in commercio come esclusiva Microsoft per la Xbox One. E' stato definito dagli esperti il gioco con la grafica più brutta dal lancio della nuova console ma è stato anche valutato 7 su 10 per divertimento e giocabilità. Godetevi le immagini di questo assurdo gioco, che pur essendo totalmente surreale fa venire una gran voglia di giocare.

Autore: Redazione

Tag: Curiosità , curiosità , videogames


Top