Attualità e Mercato

pubblicato il 25 marzo 2014

Claudio Porrozzi: il signore delle “Derivate”

Si è spento oggi a Roma Claudio Porrozzi. L’omaggio di OmniMoto.it

Claudio Porrozzi: il signore delle “Derivate”

Una notizia triste sta smuovendo il mondo del giornalismo motociclistico, stamane, 25 marzo 2014, ci ha lasciato Claudio Porrozzi, uno dei giornalisti più famosi del mondo motociclistico. Claudio si è spento a 63 anni per via di una brutta malattia che lo ha tenuto negli ultimi mesi lontano dal mondo che ha sempre amato: quello delle gare motociclistiche.
Questo non vuole essere un necrologio, o un ricordo di un grande giornalista e di tutti i lavori che ha fatto, ma solo un ringraziamento di chi scrive, perché ha nei confronti di Claudio un grande debito di riconoscenza.

CLAUDIO PORROZZI 31 AGOSTO 1950 - 25 MARZO 2014
Era il 1994, avevo 19 anni, studiavo ingegneria e guidavo una moto rossa quando Claudio mi chiese per la prima volta di fare qualcosa per lui, e per i suoi giornali. Come avesse fatto a capire che la mia non era solo passione per grasso e motori, ma che avevo un amore viscerale per la carta stampata, non lo so, davvero, ma lui lo sapeva già.
Ero giovane, con la testa dura, ma lui aveva fiducia in me. Me ne fece passare di tutti i colori, mi fece fare quella che un tempo si chiamava gavetta, ma non c’era giorno che non tornavo a casa avendo imparato una lezione nuova dal "Direttore". Sì, Claudio è stato un grande Direttore, uno di quelli che sa prendere delle decisioni, uno che sa anticipare mode e desideri della gente e poi metterle su carta. Con Claudio ci siamo scontrati tante volte, in redazione, ma ogni volta che finivamo una discussione sapevo che lui mi aveva dato un’altra buona lezione di giornalismo. Tutte lezioni di cui ogni giorno faccio tesoro e che mi hanno permesso di continuare a fare questo lavoro dopo che le nostre strade si sono divise.

E’ triste pensare che proprio il giorno in cui Claudio è venuto a mancare, io non sono a Roma, ma in trasferta a fare il lavoro che proprio lui mi ha insegnato.
Le mie condoglianze e quelle della redazione di OmniMoto.it si rivolgono in questo momento alla famiglia di Claudio, e in particolare a Federico, che con la sua penna continua la strada tracciata dal padre, e a Fabrizio, grande fotografo.

Autore: Lorenzo Gargiulo

Tag: Attualità e Mercato


Top