Curiosità

pubblicato il 25 marzo 2014

Patrigno gli spegne la Xbox, lui si vendica distruggendogli la moto

In USA un 19enne è stato arrestato per violenza domestica dopo aver distrutto l'Harley-Davidson del patrigno. Il Motivo? gli aveva spento il videogioco.

Patrigno gli spegne la Xbox, lui si vendica distruggendogli la moto

Un ragazzo di 19 anni di St. George, in USA, è stato arrestato per aver distrutto la moto del suo patrigno in una rabbiosa sfuriata. L'accusa è di violenza domestica, riconosciuta dalla polizia della città che si è recata sul posto e ha trovato il giovane in stato confusionale a casa di un amico e il patrigno decisamente spaventato. Il motivo è più futile di quanto si possa immaginare: il ragazzo è andato su tutte le furie quando gli è stata spenta la Xbox, mentre giocava a un videogioco.

UN'HARLEY COMPLETAMENTE DISTRUTTA
Il poliziotto che ha gestito il caso racconta quello che è successo: "ha urlato subito contro il suo patrigno lanciando i controller della console e rompendoli, poi ha preso un coltello dalla cucina e si è recato in garage dove ha colpito ripetutamente la moto, buttandola a terra e continuando a colpirla fin quando si è rotta la lama. Da qui è salito sull'auto in garage e ha più volte spinto la moto contro il muro provocando danni sia alla moto che all'auto, La molto è molto danneggiata". Si parla di 25.000 dollari di danni per una Harley-Davidson customizzata del 2009 che ne vale circa 40.000.

NON PRENDEVA GLI ANTIDEPRESSIVI DA GIORNI
Il ragazzo ha lasciato la casa per recarsi da un amico, ma la polizia l'ha prelevato e lui ha confessato di aver fatto tutto lucidamente e di proposito. Mentre veniva trasportato dalla polizia ha confessato di essere sotto ansiolitici e antidepressivi e che erano alcuni giorni che non li prendeva. Il ragazzo, in pratica, non era in pieno possesso delle sue capacità mentali ed è bastato poco per trasformarlo in una furia. Povera Harley!

Autore: Redazione

Tag: Curiosità , curiosità , varie , custom


Top